Milan-Roma, le pagelle della Gazzetta: Diaz torna a brillare, Florenzi si prende la rivincita

I voti e le pagelle assegnate dalla Gazzetta dello Sport ai calciatori del Milan, dopo la meritata vittoria per 3-1 sulla Roma di ieri sera.

Il 2022 del Milan non poteva cominciare in maniera migliore. Subito una vittoria nello scontro diretto dell’Epifania, contro la Roma che per la seconda volta in stagione soccombe contro l’armata rossonera. Il tutto in un periodo delicato viste le numerose assenze, tra Covid, infortuni e Coppa d’Africa incombente.

Milan-Roma
Milan-Roma (©LaPresse)

Un Milan ben messo in campo, nonostante le defezioni in difesa ed a centrocampo, ha impattato perfettamente il match, andando immediatamente in vantaggio e mettendo gli avversari alle corde. Ottima prestazione di squadra, con mister Pioli che sembra aver allontanato gli spettri del periodo delicato di novembre-dicembre scorsi.

Come di consueto la Gazzetta dello Sport ha pubblicato voti e pagelle assegnati ai calciatori del Milan scesi in campo. Vista la prova generalmente molto positiva, non vi sono bocciati. Tanti giudizi sopra la media, anche per elementi fino a questo momento poco brillanti in stagione.


Leggi anche:


I migliori in campo tra le fila rossonere

La Gazzetta premia come migliore nel Milan di ieri sera un enorme Sandro Tonali. Il centrocampista merita un 7,5 in pagella per l’ennesima prova da leader in mezzo al campo. Un tuttocampista che ha letteralmente ‘mangiato’ la pressione degli avversari e dominato. Ottimo inizio di 2022 per lui.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

Elogi meritati anche per Mike Maignan. Il portiere francese si oppone più volte ai tentativi romanisti, in particolare al sinistro-bomba di Mkhitaryan che poteva riportare la Roma in gara. Voto 7 per lui, così come un ottimo Brahim Diaz: finalmente lo spagnolo torna a disputare una gara eccellente per qualità ed intensità.

7 in pagella anche per gli autori dei gol. Olivier Giroud è freddo sul rigore dell’1-0 e sull’errore di Ibanez che garantisce il raddoppio. Junior Messias ormai rappresenta una certezza, vincente nel duello con Vina sulla fascia destra. Infine Rafael Leao, che nel suo spezzone di gara si regala un gol splendido e il rigore (più espulsione) a tempo scaduto.

Ibrahimovic il “meno positivo”

Gara positiva per i due terzini Florenzi e Theo Hernandez. Per entrambi voto 6,5 meritato, in particolare per l’ex romanista che si prende una rivincita personale e gioca una gara sempre concentrata e di qualità. Stesso punteggio assegnato al jolly Krunic, che ormai sa fare ogni ruolo con naturalezza, e ad un Bakayoko che stavolta entra in campo con lucidità.

Sufficiente il tandem difensivo Kalulu-Gabbia, che balla in alcune occasioni ma tutto sommato se la cava anche grazie alla pochezza offensiva della Roma. Voto 6 per Saelemaekers che sulla fascia sinistra è utile ma meno brillante del solito. Infine il meno positivo risulta Ibrahimovic: bravo a dare il là alla terza rete di Leao, meno sul rigore fallito e sul presunto intervento falloso nella propria area su Ibanez.