Milan, tutti vogliono Gabbia: terza proposta dall’Italia

Secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb, per il difensore rossonero si è fatto avanti un terzo club di Serie A.

Il Milan lavora anche sul mercato in uscita. Dopo aver piazzato Andrea Conti alla Sampdoria (ieri il giocatore era i dettagli con i blucerchiati) e in attesa di trovare una destinazione a Castillejo, la dirigenza rossonera potrebbe veder partire un altro elemento.

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (©LaPresse)

Si tratta si Matteo Gabbia. Il 22enne di Busto Arsizio si ritrova sul mercato quasi a sorpresa, dal momento che i rossoneri hanno perso Kjaer per infortunio e attualmente sono in emergenza a causa della positività al Covid di Alessio Romagnoli. Tuttavia Stefano Pioli ha valutato in quel ruolo molto bene il francese Pierre Kalulu, che grazie alla sua duttilità è considerato un elemento importante dal tecnico emiliano.

Inoltre, come ormai ben noto, la società sta lavorando per concludere l’acquisto di un altro difensore centrale in questa sessione di mercato. Ecco quindi Gabbia è in uscita dal Diavolo. In questa stagione fino ad ora ha totalizzato 5 presenze con i rossoneri, con un rendimento abbastanza altalenante. Appena venuta fuori la notizia, si sono fatti sotto subito diversi club di Serie A per lui.

La prima società ad interessarsi è stata la Sampdoria, che avrebbe già un accordo con il Milan, anche se prima Maldini deve assicurarsi di chiudere un colpo in entrata. Nel pomeriggio poi Manuele Baiocchini di Sky ha riferito dell’inserimento del Cagliari. Il club sardo vuole rinforzare la difesa per arrivare alla salvezza e ha già preso Lovato dall’Atalanta: ora dunque vorrebbe anche il milanista. In queste ore, secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb, ci sarebbe un terzo club di Serie A, ovvero la Salernitana di Colantuono.


Leggi anche:


Milan, Gabbia via solo in prestito

Chiaramente, con i rientri di Tomori e Romagnoli e con il possibile arrivo di un giocatore di esperienza nel reparto arretrato, il classe ’99 non troverebbe più molto spazio, motivo che lo ha portato a chiedere la cessione. Maldini però lo cederebbe solamente in prestito, per dargli la possibilità di giocare e migliorare, ma senza perdere il suo cartellino. Si prospetta quindi un’avventura di sei mesi altrove per Gabbia, per poi tornare a Milano.