Bonucci, le immagini lo incastrano: ora rischia la squalifica – VIDEO

Le immagini non lasciano davvero dubbi: il giocatore della Juventus è a rischio squalifica. Se dovessero arrivare le due giornate, salterebbe il match contro il Milan

E’ stata l‘Inter di Simone Inzaghi a conquistare, ieri sera, la Supercoppa italiana. A decidere un match tirato e ricco, come spesso accade, di episodi arbitrali, è stato Alexis Sanchez.

Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci (©LaPresse)

Il cileno, a tempo scaduto, al 121esimo, quando tutti erano in attesa dei calci di rigore, ha sfrutta una ingenuità della difesa bianconera, che gli ha, di fatto, spalancato la porta. Tanta delusione per la Juventus e i suoi tifosi, che erano riusciti a fermare una squadra, che sul campo si è dimostrata, certamente superiore.

Delusione, come detto, ma anche tanta rabbia. Come quella mostrata da Leonardo Bonucci. Il difensore della Juventus, sarebbe dovuto entrare proprio allo scadere per poi calciare i rigori. Era dunque a bordo campo, dove non è riuscito a nascondere tutto il nervosismo: come è possibile vedere dalle immagini, il giocatore della Nazionale italiana è venuto allo scontro con un dirigente dell’Inter. Si vede chiaramente, come Bonucci, strattoni il segretario Cristiano Mozzillo.


Leggi anche: SQUALIFICA BONUCCI, LA DECISIONE UFFICIALE DEL GIUDICE SPORTIVO

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul Milan? Seguici su Telegram!


Rischio Milan per Bonucci

E’ da capire adesso cosa abbiano visto e scritto sui propri taccuini gli ispettori di gara, il Quarto Uomo e l’arbitro stesso. Un’eventuale squalifica di due giornate (non è certo da escludere, se dovessero essere presi dei provvedimenti nei suoi confronti), porterebbe l’ex Milan a saltare proprio la sfida contro i rossoneri, in programma il prossimo 23 gennaio a San Siro.

Il giornalista, Giovanni Capuano, intervenuto sul proprio profilo Twitter non ha dubbi: “Il comportamento di Bonucci nel momento del gol di Sanchez, pur nella tensione del finale, è difficile da accettare. C’erano quarto uomo e ispettori in zona e quindi vale il discorso fatto altre volte: non può finire senza che nessuno scriva nulla di quello che è successo.

Ecco il video: