Calciomercato Milan, niente da fare: dalla Francia chiudono la porta

Stando a quanto giunto direttamente dalla Francia, il difensore per il Milan non arriverà dalla Ligue 1: il club non ha in programma la cessione

Bandiera bianca dalla Francia: chiuse le possibilità di approdo al Milan da parte del difensore accostato ai rossoneri nelle ultime settimane. A dare la notizia è il quotidiano estero Telefoot.

Maldini e Massara
Maldini e Massara (©LaPresse)

Dopo l’infortunio di Tomori, la priorità per la dirigenza del Milan sul mercato è quella del difensore. Non che prima non lo fosse, ma adesso ancor di più. Il buco lasciato da Fikayo deve essere colmato quanto prima, anche visti gli impegni imminenti contro la Juventus e l’Inter. Al momento Pioli ha a disposizione i soli Gabbia e Kalulu, a causa anche dell’assenza di Romagnoli causa Coronavirus.

Ricordiamo che dopo gli accertamenti di stamattina, a Tomori è stata riscontrata una lesione del menisco mediale del ginocchio sinistro che lo terrà lontano dal terreno di gioco per circa un mese: siamo comunque in attesa del comunicato ufficiale della società rossonera per stabilire l’esatta durata del recupero dell’anglo canadese. Dunque, se fino a prima della gara di ieri contro il Genoa l’acquisto di un difensore era solo una possibilità, adesso è inevitabilmente diventata una priorità.


Leggi anche:


Niente Milan: il difensore non partirà questo inverno

Sulla lista di Maldini e Massara ci sono vari nomi: da Bremer a Botman, passando per Abdou Diallo. Parliamo proprio di quest’ultimo, dato che ci sono importanti aggiornamenti arrivati direttamente dalla Francia. Secondo quanto riportato dal giornalista Julien Maynard di Telefoot, Diallo non si muoverà dal Paris Saint-Germain in questa sessione invernale di mercato. A quanto pare la società parigina non ha alcuna intenzione di cedere il suo giocatore, almeno a gennaio.

Cancellato dall’elenco Diallo, i papabili in questo momento restano Bremer e Botman. Il Milan sembra stia accelerando per il granata, ma c’è da superare l’ostacolo Cairo. L’operazione non è impossibile ma bisogna lavorarci un po’. Resta comunque l’esigenza e la fretta di chiudere questo colpo, perché gli impegni importantissimi nella stagione rossonera contro Juventus e Inter sono alle porte. Gabbia e Kalulu si stanno comportando egregiamente, e ci sarà anche il ritorno a breve di Romagnoli. Ma se si vuole ambire ancora a qualcosa di importante, bisogna intervenire nel minor tempo possibile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)