Milan, si allontana il difensore: a gennaio non si muove

Potrebbe sfumare definitivamente una delle piste seguite dal Milan per la difesa. Il suo club infatti è propenso a trattenerlo.

Ormai quotidianamente i vari giornali o siti web sportivi accostano al Milan diversi nomi per rinforzare la difesa. I rossoneri starebbero sondando il terreno sia per obiettivi di livello internazionale, sia per giovani talenti in ascesa, anche provenienti dal calcio italiano.

tottenham-chelsea
Tottenham-Chelsea (©Getty Images)

Seguendo i suggerimenti di Paolo Maldini nelle recenti interviste, il Milan sembra stia cercando un difensore con determinate caratteristiche. Un centrale non giovanissimo ma ancora da considerarsi di prospettiva, che possa essere pronto nell’immediato ed utile anche in futuro. Preferibilmente acquistabile in prestito con diritto di riscatto.

Un identikit che corrisponde ad un difensore che milita nel Chelsea e che fino a pochi giorni fa era considerato come una pista caldissima per il Milan. Ovvero il francese Malang Sarr, classe ’99 cresciuto nel Nizza e che non sembrava trovare spazio nelle fila dei Blues, almeno fino al mese di gennaio.


Leggi anche:


Sarr, gennaio da protagonista: ora è utile a Tuchel

Sarr sembrava infatti essere il profilo ideale per il Milan di mister Pioli. Mancino naturale, abile a giocare anche da terzino, un’ottima esperienza internazionale maturata nelle esperienze tra Nizza, Porto e Chelsea. Inoltre aveva collezionato pochissime presenze ufficiali nei primi mesi della stagione 2021-2022.

sarr
Malang Sarr (©Getty Images)

Il Milan aveva tenuto in caldo questo profilo, con l’idea di chiederlo in prestito al Chelsea. Club con il quale i rossoneri hanno rapporti eccellenti, viste le recenti operazioni Tomori e Giroud. Ma negli ultimi giorni a sorpresa Sarr è tornato ad essere più che utile agli schemi della formazione inglese.

Il tecnico Thomas Tuchel lo ha rispolverato nel mese di gennaio, viste le defezioni in difesa di Chalobah e Chilwell (quest’ultimo infortunatosi al crociato, come Kjaer). Sarr ha giocato da titolare le ultime tre gare ufficiali del Chelsea: le due semifinali con il Tottenham di Carabao Cup ed il match di FA Cup contro il Chesterfield.

Inoltre la stampa inglese fa sapere come molto probabilmente Sarr verrà confermato anche in campionato. Nel big match di domani contro il Manchester City, valido per la vetta della classifica, Tuchel dovrebbe schierarlo come centrale mancino nel 3-4-3 di partenza. Con queste premesse ed i recenti apprezzamenti, appare difficile che Sarr possa essere messo sul mercato dal Chelsea, a meno di colpi di scena.

Il Milan così dovrà abbandonare una pista intrigante e batterne delle altre. Restano in piedi diverse opzioni, sia in Europa che in Italia. In ascesa il nome di Nicolò Casale del Verona, mentre il sogno resta ottenere il sì del Lille per Sven Botman.