Genoa, ora è ufficiale: esonerato Shevchenko

La società ligure ha ufficializzato la separazione con il tecnico ucraino attraverso un comunicato ufficiale. Saluta dopo sole 11 gare

Era nell’aria, adesso è arrivata l’ufficialità: Andriy Shevchenko saluta il Genoa e l’Italia. Con lui lascia anche il suo vice, Mauro Tassotti. Decisiva e fatale la loro squadra del cuore… il Milan.

Andriy Shevchenko
Andriy Shevchenko (©LaPresse)

Andriy Shevchenko non è più l’allenatore del Genoa. La società del grifone lo ha esonerato ufficialmente e lo ha reso pubblico attraverso una nota ufficiale pubblicata anche sui propri canali social ufficiali. La notizia di un possibile licenziamento era già nell’aria da diversi giorni, in particolare da dopo la sconfitta del Genoa in casa contro lo Spezia di Thiago Motta.

Per questo motivo, quando abbiamo parlato in apertura del Milan come squadra fatale per il suo esonero, ovviamente scherzavamo dato che il club rossoblu aveva già avuto contatti con altri allenatori. Anche perché nella gara di Coppa Italia il Genoa di Sheva aveva messo anche in difficoltà i rossoneri, in particolar modo nella prima frazione di gara. Per circa settantacinque minuti è stato in vantaggio a San Siro, poi una magia di Giroud ed uno scatenato Leao hanno spento l’entusiasmo.


Leggi anche:


Shevchenko esonerato: la nota ufficiale del Genoa

Con un comunicato ufficiale apparso sul sito ufficiale del Genoa, la società rossoblu ha confermato la decisione di esonerare Shevchenko. Questa la nota del club: “Il Genoa Cfc comunica che il tecnico Andriy Shevchenko è stato sollevato dall’incarico. Il Club ringrazia l’allenatore e il suo staff per il lavoro svolto con impegno in questi mesi. La guida tecnica della Prima Squadra sarà affidata temporaneamente a mister Abdoulay Konko, coadiuvato da Roberto Murgita”.