Milan, 20 milioni per il colpo: prezzo fissato

Servirebbe una cifra tra i 15 e i 20 milioni per mettere le mani sul calciatore. Ecco le ultime notizie proveniente dalla Spagna: il punto sul giocatore accostato in questi giorni al Milan

Sono ore di riflessioni in casa Milan in questi istanti. Il club rossonero deve fare i conti con una vera e propria emergenza difensiva, dovuta all’infortunio di Fikayo Tomori.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

L’inglese sarà out per circa un mese, dopo l’operazione al menisco di ieri. Si aspetta il ritorno in gruppo di Alessio Romagnoli, che ancora non è avvenuto. Senza Simon Kjaer, che ha chiuso anticipatamente la stagione, Stefano Pioli per i prossimi match si ritroverà solamente con Pierre Kalulu e Matteo Gabbia.

Prosegue dunque la ricerca di un centrale, che possa rafforzare il pacchetto arretrato. Le valutazioni da parte di Paolo Maldini e Frederic Massara sono in corso. Si valutano tanti profili ma come detto anche la possibilità di rimanere così.

Tra i nomi sul taccuino della dirigenza rossonera c’è anche quello di Eric Bailly. Un calciatore che piace ma che al momento è impegnato in Coppa d’Africa, con la Costa d’Avorio. 

Fichajes.net, sostiene che il compagno Franck Kessie potrebbe giocare un ruolo importante per il suo approdo in rossonero. Il Milan, considerato una delle grandi del calcio europeo, è una destinazione che piace al calciatore. Il portale spagnolo, che conferma l’interesse da parte dei rossoneri, fa inoltre il prezzo del cartellino del calciatore. I ‘Red Devils’ – si legge – che hanno sborsato 38 milioni di euro per acquistarlo – lo valuterebbero circa 15-20 milioni di euro.


Leggi anche:


Non solo Bailly

Come raccontato, Bailly è una delle idee sul tavolo ma ce ne sono diverse. Alcune portano sempre in Inghilterra, come Sarr del Chelsea, altre in Italia e in Francia: non è un segreto che i sogni del Milan siano Bremer e Botman. Sogni, che difficilmente potranno realizzarsi in questa sessione di calciomercato.

Il Torino non appare intenzionato a privarsi del brasiliano a gennaio se non per cifre importanti. Oggi, nel primo pomeriggio, sono arrivate anche le dichiarazioni del presidente del Lille, che spazzano via ogni speranza. I francesi vogliono tenersi stretto l’olandese, rimandando tutto a giugno. Il contratto del classe 2000, d’altronde, è lungo ed è impossibile che il cartellino di Botman possa svalutarsi in questo arco di tempo