Milan, Ufficiale: Romagnoli guarito dal Covid-19

Anche Alessio Romagnoli è pronto a tornare a disposizione di Stefano Pioli. Il calciatore è guarito dal Covid. Ecco il comunicato del Milan

“AC Milan comunica che Alessio Romagnoli è risultato negativo al Covid-19. Alessio è guarito e domani sarà a disposizione dello staff tecnico”.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©LaPresse)

Un’altra buona notizia per Stefano Pioli, che recupera dunque il suo capitano. Il calciatore potrà domani tornare ad allenarsi a Milanello. Toccherà allo staff del mister capire se sarà pronto fin da subito per lavorare in gruppo, con il resto della squadra.

Nei giorni scorsi, Pioli aveva ammesso che i calciatori colpiti dal Covid-19 erano risultati tutti asintomatici. Romagnoli, come è possibile vedere dalle storie pubblicate su Instagram, ha potuto lavorare a casa. Era in attesa del tampone negativo che fortunatamente è arrivato.

In questi giorni verranno, valutate le sue condizioni, dopo un’assenza da Milanello di 12 giorni. L’obiettivo del capitano è quello di tornare tra i convocati già per l’importante sfida contro la Juventus, di domenica prossima.

Stasera, contro lo Spezia, toccherà ancora una volta a Matteo Gabbia e Pierre Kalulu giocare al centro della difesa. Romagnoli è stato l’ultimo calciatore a guarire dal Covid-19, dopo Fikayo Tomori, Tatarusanu, Davide Calabria e Samu Castillejo.


Leggi anche:


Stop all’emergenza

In questo inizio di stagione, come scritto, il Milan ha dovuto affidarsi a Gabbia e Kalulu, in difesa. L’infortunio di Tomori ha messi nei guai il Diavolo. Si era temuto il peggio ma l’operazione al menisco porterà via dai campi di gioco, l’inglese per sole 3-4 partite. Il problema maggiore è che due di queste, sono contro le big della Serie A, Juventus e Inter.

Contro i nerazzurri, però, c’è una piccola speranza di rivederlo. E’ ancora presto per dirlo ma in quel di Milanello ci credono. E’ evidente che il ritorno di Alessio Romagnoli aiuterà Paolo Maldini e Frederic Massara a ragionare con maggiore calma sull’acquisto del difensore.

L’arrivo di un centrale, dopo l’infortunio di Simon Kjaer, sembrava davvero scontato ma ora – viste le risposte di Gabbia e Kalulu – i piani potrebbero cambiare. Difficilmente il Milan deciderà di mettere una pezza al buco. O arriverà un difensore davvero utile alla causa o il Milan resterà così.

La pausa d’altronde, viene in soccorso di Stefano Pioli. Acquistare un calciatore per essere la quarta o la quinta scelta ha davvero poco senso. Maldini e Massara riflettono: l’ultima settimana di gennaio sarà quella decisiva per capire se ci sarà davvero l’acquisto di un nuovo difensore.