Calciomercato Milan, assalto all’inglese: prima offerta rifiutata!

Il Milan continua la caccia al difensore centrale che tanto serve a Stefano Pioli. Ma la prima proposta è stata rispedita al mittente.

Le carenze della rosa del Milan sono evidenti. Complici ovviamente le numerose assenze di questo periodo. Prima gli infortuni muscolari, poi i contagi al Covid-19 ed infine i calciatori partiti in Coppa d’Africa. Tante le defezioni per Stefano Pioli, che ha dovuto fare di necessità virtù in attesa di aiuti dal mercato.

tottenham
Il Tottenham si riscalda (©Getty Images)

Eppure dalla dirigenza finora non sono arrivati rinforzi in tal senso. Il Milan ha sempre ammesso di valutare le occasioni che la sessione invernale avrebbe potuto portare, anche se manca solo una decina di giorni alla chiusura delle trattative. L’esigenza di un difensore centrale in particolare andrà evasa.

Pioli non ha bisogno di un difensore ‘top’, ovvero di un calciatore di spessore internazionale e dalla nomea già prestigiosa. L’intenzione è quella di fare un’operazione simile all’approdo di Fikayo Tomori, avvenuto un anno fa. Dunque reperire un giovane centrale, possibilmente in prestito, che possa rendersi utile e diventare eventualmente un tassello per il futuro.


Leggi anche:


Il Tottenham non lo vende, ma il Milan ci riproverà

Secondo la Gazzetta dello Sport, tra i tanti nomi accostati al Milan per rimpolpare la difesa in queste settimane, starebbe fuoriuscendo in particolare una pista. Quella che porta direttamente all’inglese Japhet Tanganga, difensore del Tottenham che non sta giocando spesso nel club di Londra.

tanganga
Japhet Tanganga (©Getty Images)

Nonostante i rumors positivi provenienti dall’Inghilterra, la trattativa per Tanganga non sembra così in discesa. Il Milan ha fatto un primo concreto sondaggio per accaparrarsi (in prestito) le prestazioni del classe ’99. Ma il Tottenham ha rispedito al mittente questa prima proposta: secco ‘no’ della squadra di Antonio Conte, che non intende privarsi al momento del giocatore in questione.

Una decisione strana, visto che gli Spurs raramente fanno affidamento su Tanganga, che in stagione ha accumulato solo 9 presenze in Premier League. Dall’arrivo di Conte il 22enne centrale ha giocato ancor meno, saltando di fatto le ultime quattro gare di campionato. Solo in Carabao Cup ha avuto maggiori chance da titolare.

Il Milan comunque ci riproverà entro la fine di gennaio, qualora non trovasse alternative ideali. Tanganga avrebbe tutto per poter far comodo ai rossoneri: è giovane, atleticamente pronto, voglioso di trovare più spazio. Un affare stile Tomori che potrebbe anche concretizzarsi negli ultimi giorni della sessione invernale.