Offerta al ribasso, cambia la difesa di Pioli

La situazione in difesa: tra colpi per il futuro ai possibili addii. La retroguardia può davvero cambiare volto: alla ricerca del compagno di reparto di Tomori

Prosegue la caccia al difensore in casa Milan. Sono i nomi in ballo in questi giorni ma gli obiettivi reali sono qualcuno meno. In cima alla lista della spesa, come vi stiamo raccontando ormai da giorni, c’è Sven Botman.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Il classe 2000 olandese è stato individuato come il profilo ideale per rafforzare la difesa: è il calciatore perfetto, per caratteristiche, per affiancare Fikayo Tomori. Il Milan è chiamato a risolvere un problema dovuto al brutto infortunio occorso a Simon Kjaer, che lo ha portato a chiudere in anticipo la stagione, ma anche al futuro.

Il club rossonero, infatti, deve fare i conti con una firma, quella di Alessio Romagnoli, che non arriva ancora. Il capitano guadagna davvero parecchio per le casse del Diavolo, una cifra vicina ai sei milioni di euro. Impossibile continuare a guadagnare questa cifra: secondo le ultime news, riportate dal Corriere della Sera, in edicola stamani, l’offerta del Milan sarebbe praticamente della metà o poco più.

L’incontro a Casa Milan, tra Mino Raiola, l’agente dell’ex Sampdoria e Roma, e la dirigenza rossonera aveva fatto pensare che la trattativa viaggiasse verso la fumata ma così, fin qui, non è stato.

Le squadre interessate al giocatore non mancano. Romagnoli, nonostante i diversi alti e bassi, resta un profilo su cui poter far affidamento. Il Milan vorrebbe continuare con il suo capitano ma alle giuste cifre. Attenzione dunque ad un futuro lontano dalla maglia rossonera.

Sullo sfondo c’è la Juventus, che deve fare i conti con l’età che avanza di Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini ma anche con la possibile partenza di de Ligt. Potrebbe essere proprio l’agente dell’olandese, lo stesso di Romagnoli, ad apparecchiare la trattativa. Ma al momento sono solo ipotesi: il centrale italiano ha dato priorità al Milan ma è evidente che il tempo sta per scadere.


Leggi anche:


Non solo Botman

Con il futuro di Alessio Romagnoli in bilico, un colpo in difesa non può che essere la priorità. Tra gennaio e giugno, dunque, Paolo Maldini e Frederic Massara proveranno a mettere le mani su un grande difensore. Come detto, il preferito resta Sven Botman ma attenzione anche ad un’altra pista, per l’estate, quella che porta a Bremer del Torino. Il centrale brasiliano è autore di una grande stagione con la squadra di Juric ma bisogna fare i conti con la concorrenza dell‘Inter.