Milan, cinque rinnovi entro l’estate: cifre e dettagli

Stagione dei rinnovi già cominciata per il Milan, pronto a mettere sotto nuovo contratto diversi elementi della propria squadra.

Non solo calciomercato. Una delle missioni di questo inizio del 2022 per la dirigenza del Milan riguarda inevitabilmente i rinnovi di contratto. I rossoneri devono affrettarsi a trovare gli accordi giusti per blindare quei calciatori sui quali continuare a puntare in futuro.

Milan
Gruppo Milan (©LaPresse)

La stagione dei rinnovi si è aperta già alla fine dello scorso anno solare, con i prolungamenti del tecnico Stefano Pioli e del vice-capitano Davide Calabria. Ma secondo quanto appreso da Tuttosport, la dirigenza è al lavoro per mettere a segno altri cinque rinnovi strategici entro fine stagione.

L’idea è quella di non rischiare un’altra situazione delicata come quella di Franck Kessie. Un titolarissimo del Milan che, a meno di 6 mesi dalla scadenza, ancora non ha deciso il da farsi ed appare molto vicino alla rottura a fine contratto. I rossoneri in tal senso si sarebbero già messi l’anima in pace.


Leggi anche:


Dubbio Romagnoli, ma si tratta con Raiola

Cinque rinnovi sul taccuino di Paolo Maldini e di Ivan Gazidis. Nomi sicuramente non sorprendenti, visto che già dalle scorse settimane il Milan ha cominciato a lavorare alacremente su questo fronte. Possibile che il primo della lista a siglare il rinnovo sia Theo Hernandez, visto che le trattative sono avviate da tempo.

Theo Hernandez
Theo Hernandez (©LaPresse)

Dopo il terzino francese sarà il turno di Rafael Leao, altro giocatore su cui il Milan del presente e del futuro conta particolarmente. Per entrambi cifre simili: ingaggio triplicato fino a 4,5 milioni netti a stagione. Il contratto dovrebbe essere allungato per entrambi di altre 3 stagioni.

Fino al 2027 dovrebbe firmare anche Ismael Bennacer. Il mediano algerino non viene da un periodo fortunato, né al Milan né in Nazionale. Ma per il club rossonero è una risorsa importante: per questo nelle prossime settimane il numero 4 dovrebbe accordarsi per uno stipendio da 3,5 milioni annui.

Adeguamento in arrivo anche per il giovane Matteo Gabbia. Il difensore scuola Milan, rimasto a gennaio nonostante le voci di una partenza, dovrebbe essere premiato. Attualmente percepisce 600 mila euro a stagione, mentre il nuovo contratto dovrebbe vederlo arrivare almeno al milione di euro netti.

Infine il caso Alessio Romagnoli; c’è la volontà del capitano di rinnovare, visto che al momento ha glissato su tutte le eventuali proposte. Ma il Milan ha bisogno di uno sforzo e di una decurtazione di ingaggio. Romagnoli percepisce 5,5 milioni all’anno, i rossoneri offrono 2,8 milioni più bonus. Il difensore ne vuole almeno 3,5: distanze non incolmabili, anche se la scadenza fissata a giugno prossimo non facilita le cose.