Addio al Milan: l’annuncio del club

Conferme sul possibile addio. Arrivano le parole del Direttore Sportivo del club che avrebbe voluto prendere il calciatore dal Milan. Ecco le sue dichiarazioni

Gli ultimi giorni di calciomercato hanno portato via da Milano, Kerkez e Plizzari. Il terzino ungherese è stato ceduto a titolo definitivo all’Az Alkmaar per una cifra vicina ai 2-3 milioni di euro. Una cifra che permette al Milan di mettere a bilancio una piccola plusvalenza.

Dirigenza Milan
Dirigenza Milan (©LaPresse)

Il portiere, invece, ha deciso di cambiare aria, dopo essere scivolato a quarto scelta, con l’arrivo di Antonio Mirante. L’italiano è sceso nuovamente di categoria, accettando il corteggiamento del Lecce, che lo ha prelevato con la formula del prestito secco.

Ma nelle ultime ore di mercato, come raccontato, ci sarebbe potuto essere l’addio anche di altri due calciatori. Il più chiacchierato è stato chiaramente Samu Castillejo.

Entra nel nostro gruppo Telegram e interagisci con la redazione!

Lo spagnolo, come accade ormai da diverse sessioni di calciomercato, è finito al centro di diverse trattative. Il Milan era disposto a privarsene anche in prestito, con diritto di riscatto, rinunciando così a pagare il suo stipendio. Ci ha provato concretamente il Valencia e poi negli ultimi minuti la Sampdoria ma Castillejo, ancora una volta, ha preferito rimanere a Milano, a riscaldare il posto in tribuna.

La prossima estate si proverà a trovare una soluzione per un calciatore, che non rientra più nei piani del club e di mister Pioli, che potrebbe escluderlo spesso dalla lista dei convocati.


Leggi anche:


Conferme su Daniel Maldini

Sono ormai da diverse sessioni di calciomercato che Daniel Maldini suscita l’interesse di diverse squadre, pronte a puntare su di lui. A gennaio – come vi abbiamo raccontato – è stato la Spal a muoversi passi concreti per prendere il talento rossonero con la formula del prestito. Era stato lo stesso presidente del club, che milita nel campionato di Serie B, ad uscire allo scoperto.

Alla fine, però, si è deciso di rimanere a vestire la maglia del Milan, con il rischio di vendere il campo ancor di più con il contagocce. A conferma il desiderio della Spal di puntare su Maldini è stato il Direttore Sportivo, Giorgio Zamuner, ai microfoni di Estense.com: “E’ un giocatore dall’enorme potenziale e si fosse aperto uno spiraglio… Ma una volta che il Milan ha fatto le sue valutazioni – afferma il Ds -, abbiamo dovuto rinunciare a intavolare i discorsi e andare oltre ai sondaggi effettuati”.