Sky – Milan, dubbio di formazione per Salerno | Ballottaggio sulla trequarti

Secondo le ultime informazioni che arrivano da Milanello, mister Stefano Pioli dovrà risolvere un enigma riguardante la trequarti.

Tra poco il tecnico Stefano Pioli interverrà in conferenza stampa per parlare del match di domani sera tra il suo Milan e la Salernitana. Una trasferta abbordabile sulla carta, ma che nasconde insidie per via del discreto momento di forma dei campani.

Pioli Milan
Pioli ed i suoi calciatori (©LaPresse)

La squadra rossonera vive un momento invece eccezionale. Primo posto in classifica, derby vinto sui rivali dell’Inter e passaggio alle semifinali di Coppa Italia ottenuto agevolmente. Insomma, tutto fa presagire un sabato positivo, ma l’attenzione dovrà restare altissima.

Intanto si parla della formazione titolare del Milan per domani sera allo stadio Arechi. Idee piuttosto chiare per il tecnico rossonero, che non avrà a disposizione i lungodegenti Kjaer e Ibrahimovic, così come Gabbia ed il giovanissimo Lazetic, ancora fuori condizione. Rientrerà invece Theo Hernandez che ha saltato Milan-Sampdoria per squalifica.


Leggi anche:


Pioli sceglie: Milan offensivo o più abbottonato?

Le ultime sulla formazione anti-Salernitana arrivano dalla redazione di Sky Sport. Sembra che per dieci/undicesimi mister Pioli abbia già le idee chiare, sia per la condizione dei suoi calciatori sia per gli impegni non troppo ravvicinati di queste settimane (la prossima gara è tra una settimana contro l’Udinese).

Spunta però un dubbio. Un ballottaggio sulla linea della trequarti, precisamente sul ruolo alle spalle della prima punta. Pioli deve decidere se schierare più qualità offensiva, con Brahim Diaz ancora dal 1′ minuto, oppure se restare più abbottonato con Franck Kessie piazzato in questo ruolo atipico.

I dubbi arrivano soprattutto dopo la prova di Diaz contro la Sampdoria, poco brillante contro una squadra piuttosto chiusa in fase difensiva. I movimenti tra le linee dello spagnolo sono prevedibili e poco geniali quando si trova a fronteggiare avversari che aspettano il Milan nella propria metà campo.

Meglio forse puntare sull’imprevedibilità e la fisicità di Kessie, che con i suoi movimenti senza palla potrebbe aprire più spazi e diventare una sorta di seconda punta atipica, sfruttando il senso del gol spiccato dell’ivoriano. Ad Empoli, prima di Natale, fu proprio la sua posizione da ‘falso 10’ ad indirizzare l’incontro.

Per il resto formazione già scritta. Maignan tra i pali, difesa a quattro con Calabria e Theo Hernandez sulle corsie laterali ed il tandem Tomori-Romagnoli al centro. In mediana Tonali e Bennacer, mentre Saelemaekers e Leao agiranno ai lati della prima punta Giroud.