Renato Sanches, il giornalista va controcorrente: “Mi dicono che è improbabile”

Nonostante il centrocampista del Lille continui ad essere accostato con insistenza ai rossoneri, l’operazione non sarebbe così semplice.

Siamo a fine febbraio ma sono giorni molto più importanti di quanto non sembri per il mercato. In casa Milan è in atto un lavoro di ricerca e di strategia in ottica della prossima stagione per rinforzare ancor di più la rosa.

Renato Sanches
Renato Sanches (©LaPresse)

Notizia verificata e confermata da Carlo Pellegatti. Il giornalista di fede rossonera ha inserito un video nel suo canale Youtube, nel quale ha voluto spiegare bene alcune situazioni legate alle prossime operazioni dei rossoneri, confermando in alcuni casi e smentendo in altri. Il giocatore su cui è stata fatta chiarezza è il centrocampista del Lille, Renato Sanches, che a suo parere, al contrario di quanto dicono molti altri, non sarebbe poi così vicino al Diavolo come vien fatto sembrare.

Queste le sue parole: “Quello che forse in questo momento viene monitorato prima di affondare il colpo, che mi dicono abbastanza improbabile. Tutti ne parlano un po’ per la sindrome del gregge, anche se qualcuno potrebbe che c’erano state delle voci concrete di un tentativo a fine gennaio. Vero, ma allo stato attuale mi dicono ‘difficile, improbabile‘”.


Leggi anche:


Altri profili per il centrocampo, conferme su Ekitike in attacco

Pellegatti ha poi aggiunto: “Sul piano della qualità è un giocatore di primissima fascia, anche se non capiamo come un giocatore del genere sia stato lasciato andare dal Bayern Monaco. Forse viene valutato anche in base alle qualità caratteriali, visto che arriverebbe in una squadra giovane e servono giocatori che sappiano gestire la pressione di San Siro e le distrazioni della città. Non c’è solo Renato Sanches. Ci sono dei nomi interessanti in giro per l’Europa che il Milan sta vagliando per sostituire Kessie.

Pellegatti ha poi confermato il nome nuovo per l’attacco fatto in mattinata dalla Gazzetta dello Sport, ovvero quello di Ekitike, attaccante classe 2002 del Reims, sottolineando però che ci sono anche altri profili monitorati da Maldini in quel ruolo.