Tonali, “capitan futuro”: la Gazzetta lo esalta | E’ il diamante del Milan

Sandro è il candidato numero uno per ereditare la fascia da capitano nella prossima stagione in caso di addio di Romagnoli

Sandro Tonali, cuore rossonero. Il suo “milanismo“, in questa stagione, sta facendo letteralmente impazzire San Siro ogni volta che la squadra di Pioli gioca nella Scala del Calcio. Un salto di qualità impressionante del giovane centrocampista rispetto alla scorsa stagione, che lo ha già consacrato nell’ambiente Milan.

Sandro Tonali
Sandro Tonali (©LaPresse)

Nella scorsa stagione, Tonali non era riuscito ad imporsi all’interno del gruppo. Hanno pesato sicuramente la poca esperienza, la prima volta in una grande piazza, e soprattutto l’emozione di giocare per la squadra che ha sempre tifato sin da piccolo. Insomma, la prima annata non è stata positiva, anche gli addetti ai lavori avevano iniziato ad avere diversi dubbi su di lui, dato che quando era al Brescia veniva definito come il centrocampista del futuro della Nazionale.

Qualcosa però è scattato nella sua testa la scorsa estate. Il Milan non era più sicuro di riscattarlo definitivamente dal Brescia, e Tonali ha deciso allora di ridursi notevolmente l’ingaggio. I rossoneri, alla fine, ha deciso di acquistarlo a titolo definitivo e non avrebbe potuto fare scelta migliore. Il Sandro Tonali di quest’anno è un giocatore completamente diverso. Diventato in poco tempo leader assoluto di questa squadra, è ora imprescindibile per Stefano Pioli. Un salto in avanti mentale di quelli clamorosi, che lo ha portato inevitabilmente tra i top centrocampisti mondiali.


Leggi anche:


Sarà Tonali il prossimo capitano del Milan? I tifosi non hanno dubbi

Questa mattina la Gazzetta dello Sport ha dedicato un articolo intero a Sandro Tonali. Come risaputo, la situazione contrattuale dell’attuale capitano Alessio Romagnoli è quasi del tutto compromessa. Il suo contratto con il Milan scade a fine stagione e non c’è ancora l’accordo tra giocatore e società per il rinnovo. Tutto lascia presagire ad un addio quasi consensuale, con Romagnoli che potrebbe finire alla Lazio.

A quel punto, Pioli dovrebbe trovare un nuovo capitano. Quest’anno, in assenza di Romagnoli, spesso la fascia è andata a finire sul braccio di Calabria, più per una questione di “anzianità“, dato che Davide è cresciuto nel settore giovanile rossonero. Siamo arrivati però ad un momento in cui il capitano debba essere un giocatore rappresenti in toto ciò che significa essere al Milan. Non che Calabria non possa essere quel giocatore, ci mancherebbe altro. Ma per i tifosi “Capitan futuro” è sinonimo di Sandro Tonali.

E’ ormai diventato l’idolo della Curva Sud, San Siro lo applaude ad ogni tocco di palla. E’ giovane è grintoso, è milanista, ama la maglia. Gli investimenti non sono solo sul mercato. Gli investimenti si fanno anche tra le proprie mura. E questo è uno di quelli. Tonali ha da sempre dichiarato amore al Milan ed è pronto per diventare il capitano di questa squadra.