Milan, Leao raggiunge Shevchenko: la particolare statistica

Leao come Shevchenko: presto per un paragone, ma intanto l’attaccante portoghese ha raggiunto l’ex campione per quanto concerne un dato curioso.

Il gol di Rafael Leao all’inizio di Milan-Udinese aveva un po’ illuso la squadra di Stefano Pioli, poi incapace di chiudere la partita. Non è la prima volta che i rossoneri vanno in vantaggio subito e poi si fanno recuperare. Un film visto anche a Salerno nella giornata di campionato precedente.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

L’attaccante portoghese è arrivato a quota 11 reti in stagione: 8 in Serie A, 2 in Coppa Italia e 1 in Champions League. È il suo anno migliore da quando gioca tra i professionisti, un segnale chiaro della sua maturazione.

L’ex di Sporting Lisbona e Lille non ha neanche 23 anni e dunque i margini di miglioramento sono ancora notevoli. Possiede un potenziale che non è completamente espresso, ma che in questa annata sta riuscendo a mostrare con maggiore continuità e incisività.


Leggi anche:


Leao come Shevchenko: il dato curioso

Shevchenko
Andriy Shevchenko (©LaPresse)

Leao con il gol segnato all’Udinese ha raggiunto Andriy Shevchenko in una particolare statistica. Infatti, come il Pallone d’Oro 2004 è riuscito a segnare in ogni giorno della settimana con la maglia del Milan. Un dato evidenziato dal sito Gianlucadimarzio.com.

Il portoghese è il secondo giocatore rossonero ad andare in rete da lunedì alla domenica. Gli mancava solo venerdì e contro l’Udinese ha completato l’opera. Purtroppo la sua marcatura non ha portato i 3 punti alla squadra di Stefano Pioli, raggiunta da un gol di braccio di Udogie nel secondo tempo.

Un altro dato interessante che riguarda Leao è il seguente: la sua è stata la rete numero 300 di un calciatore portoghese in Serie A. Più prolifici di lui in termini realizzativi solo Cristiano Ronaldo (81) e Manuel Rui Costa (42). Lui è a quota 20, un bottino che può aumentare fino al termine della stagione e in futuro.

A proposito di futuro, tra non molto Rafael dovrebbe rinnovare il suo contratto con il Milan. Sembra tutto fatto per un prolungamento fino a giugno 2026 con stipendio da circa 4,5 milioni di euro netti a stagione. La firma tarda perché c’è ancora in ballo una causa che lo Sporting Lisbona ha intentato nei suoi confronti per la risoluzione contrattuale unilaterale del 2018. Coinvolto anche il Lille, che quell’estate lo ingaggiò a parametro zero.