Milan, non solo Newcastle | Ancora Premier su Botman!

Dall’Inghilterra arriva l’indiscrezione del nuovo interesse per il difensore olandese. Un’altra concorrente per il primo obiettivo dei rossoneri.

Mentre si susseguono in questi giorni notizie contrastanti sulle reali volontà di Sven Botman in merito al suo futuro, arrivano indiscrezioni importanti anche per quanto riguarda la presenza di nuovi club interessati al giocatori.

Sven Botman
Sven Botman (©LaPresse)

Da una parte la dirigenza del Newcastle, tramite la figura di Amanda Staveley, aveva parlato di un “disperato desiderio di firmare” del difensore con gli inglesi; dall’altra, fonti vicine all’entourage del giocatore assicurano che il ragazzo preferisca un club storico come il Milan, con il quale ci sono stati dei contatti alcune settimane fa.

Maldini considera il 21enne la prima scelta per la difesa, ritenendo che le sue qualità siano indiscutibili. Il dt dei rossoneri è talmente convinto e deciso su questa pista che a gennaio non ha voluto tentare operazioni in quel ruolo, preferendo concentrarsi sull’opera di convincimento del campione di Francia col Lille.

Nel frattempo, come era logico aspettarsi, le pretendenti per il difensore cominciano ad aumentare. La prossima estate non saranno infatti solo Milan e Newcastle a contendersi il difensore olandese, che è considerato uno dei giovani emergenti nel suo ruolo in Europa.


Leggi anche:


Anche Conte vuole Botman: già pronta l’offerta

Secondo quanto riportato dal Daily Star infatti, alla corsa per Botman si è aggiunto anche il Tottenham di Antonio Conte. Gli Spurs cercano un difensore centrale e la nuova idea è proprio l’obiettivo numero uno dei rossoneri. Il quotidiano inglese riferisce che il club londinese starebbe preparando un’offerta da 30 milioni di sterline in vista della sessione estiva, per provare a strappare il giocatore alla concorrenza. L’ex tecnico dell’Inter è ancora contrariato con la dirigenza per l’acquisto di giocatori non pronti nel mercato di gennaio e avrebbe chiesto un difensore mancino di primo livello per rinforzare il reparto arretrato in vista della prossima stagione.

Il classe 2000 rappresenta il profilo ideale per le esigenze dell’allenatore leccese, che infatti avrebbe dato il placet per questa operazione. Dal punto di vista dell’appeal il Tottenham rappresenterebbe una rivale molto più temibile per il Milan. Ecco perché la società di via Aldo Rossi dovrà provare a bloccare il calciatore prima possibile per evitare sorpassi.