Renato Sanches al Milan, giorni decisivi: cosa manca per la fumata bianca

Giorni caldissimi per l’acquisto di Renato Sanches da parte del Milan, che vuole chiudere al più presto per il centrocampista.

Il mercato del Milan può finalmente entrare nel vivo. I dialoghi avvenuti nei giorni scorsi tra Gerry Cardinale, nuovo patron rossonero, e la dirigenza a Casa Milan ha dato il via libera effettivo alle operazioni in entrata.

sanches
Renato Sanches (©Ansa Foto)

Le strategie non cambiano, nessun paletto agli obiettivi già individuati da tempo. La proprietà RedBird, che si insedierà ufficialmente entro settembre prossimo, non intende interferire sulle scelte tecniche. Al massimo potrà suggerire il budget per gli investimenti estivi e dare da subito una mano a livello economico.

Un’ottima notizia per Paolo Maldini, che può virare con decisione su uno dei colpi dichiarati dell’estate. Quel Renato Sanches che per molti mesi è stato indicato come l’erede naturale di Franck Kessie nel centrocampo del Milan. Il portoghese è nel mirino da tempo, è scattata l’ora degli accordi finali.

Da limare gli accordi con il Lille e con Jorge Mendes

Affare quasi fatto secondo la Gazzetta dello Sport. Il Milan andrà a dama con Renato Sanches entro le prossime settimane, visto che virtualmente i rossoneri hanno l’ok del Lille per il trasferimento del centrocampista, così come il benestare del giocatore stesso che apprezza la destinazione milanista.

Ma manca ancora qualche tassello fondamentale prima della fumata bianca. L’accordo per il cartellino di Sanches sembra ormai vicino, da limare solo una piccola distanza economica. Il Milan ha messo sul piatto un’offerta da 12 milioni di euro complessivi, il Lille ne chiede ancora 15. Ballano pochissimi soldi dunque, l’impressione è che si arrivi presto alla chiusura.

Decisivi i prossimi giorni anche nei colloqui con Jorge Mendes, di rientro da Singapore dove ha appena convinto la proprietà del Valencia ad ingaggiare Rino Gattuso come allenatore. L’agente ha sparato alto sulle richieste di ingaggio di Sanches: 6 milioni netti a stagione per il suo pupillo. Il Milan sta lavorando per abbassare tali pretese, di almeno un milione e mezzo. Ma l’arma Decreto Crescita aiuterà a prescindere i rossoneri a risparmiare qualcosa sullo stipendio lordo del centrocampista.

L’inserimento di bonus nel futuro contratto di Sanches potrebbe essere l’arma per chiudere al più presto la trattativa. Le sensazioni sono buone ed entro luglio il classe ’97 dovrebbe essere ufficializzato come colpaccio rossonero in mediana. La strada è spianata, a differenza dell’altro talento del Lille, ovvero Sven Botman. L’olandese ha ufficializzato ieri di voler lasciare la Francia, ma la concorrenza del Newcastle è da tenere d’occhio.