Calciomercato Milan, Maldini chiama Ancelotti: ritorno di fiamma!

Contatto confermato tra Paolo Maldini ed il suo vecchio allenatore ed amico Carlo Ancelotti. Il Milan ha l’ok per il fantasista.

Una delle fortune e dei segreti del successo del Milan attuale si chiama certamente Paolo Maldini. Non solo perché l’ex capitano si è dimostrato un ottimo dirigente a livello internazionale.

Maldini e Ancelotti
Paolo Maldini e Carlo Ancelotti (©LaPresse)

Ma anche perché Maldini, vista la sua storia calcistica eccezionale, ha mantenuto ottimi rapporti con personaggi esimi del mondo del calcio. Sia per rispetto reciproco, sia per vecchie amicizie ancora oggi indissolubili. Come quella che ha con Carlo Ancelotti.

I due si conoscono benissimo: Maldini e Ancelotti sono stati prima compagni di squadra nel Milan di Sacchi, poi giocatore ed allenatore tra il 2001 ed il 2009. Insieme hanno vinto qualsiasi cosa a livello di titoli e trofei.

Oggi sono distanti, perché Paolo è direttore dell’area tecnica a Milanello mentre Carletto guida il Real Madrid. Ma di recente i due vecchi amici si sono parlati, per questioni relative al calciomercato.

La conferma di Ancelotti: il fantasista non è intoccabile, il Milan c’è

Secondo l’indiscrezione odierna del Corriere dello Sport, Maldini avrebbe telefonato ad Ancelotti proprio per valutare un’operazione sull’asse Milano-Madrid. Una sinergia di mercato che spesso ha funzionato negli anni passati.

L’oggetto della chiamata sarebbe stato il fantasista Marcos Asensio, elemento da tempo finito sul taccuino dei preferiti in casa Milan. Un calciatore di grande qualità che però a Madrid non è più visto come un gioiello intoccabile, anzi, spesso è stato relegato in panchina dallo stesso Ancelotti.

Il tecnico del Real infatti avrebbe dato il suo benestare al Milan per trattare Asensio. Ancelotti ha fatto capire a Maldini che, fosse per lui, il classe ’96 spagnolo è tutt’altro che incedibile. La stesso società blanca sa bene che potrà cederlo al miglior offerente, vista la scadenza di contratto a giugno 2023.

Marco Asensio
Marco Asensio (©LaPresse)

Via libera al Milan, ma con riserva. Infatti il profilo di Asensio piace molto anche ad altri club internazionali: dall’Inghilterra parlano di un Arsenal pronto allo scatto decisivo. Senza dimenticare la concorrenza di Juventus, Manchester United e Tottenham. Insomma, lo spagnolo ha un folto seguito internazionale.

Maldini punterà proprio sugli ottimi rapporti con il Real Madrid, ma dovrà convincere sia la dirigenza delle merengues, sia Asensio stesso che potrebbe essere maggiormente attratto dalla Premier League. Il costo del cartellino non dovrebbe superare i 30-35 milioni, visto che come detto tra un anno il fantasista nativo di Maiorca potrebbe svincolarsi.