Calciomercato Milan, colpo da 40 milioni: idea congelata

Il Milan è sulle tracce del giocatore da tempo, ma le condizioni al momento lo rendono un acquisto tutt’altro che facile da raggiungere.

Il mercato del Milan sta per entrare nel vivo. Difficilmente si registreranno grossi colpi ufficiali entro la fine di giugno, visto che questa parte dell’estate è dedicata ai riscatti di alcuni elementi (Messias e Florenzi) ed ai rinnovi di contratto più impellenti.

Maldini
Paolo Maldini (©Ansa Foto)

Ma i movimenti sono in atto. Le priorità del mercato estivo rossonero sono sotto gli occhi di tutti: Paolo Maldini e Frederic Massara sono alla ricerca di un difensore centrale, di un mediano per rimpiazzare il partente Kessie, di un fantasista e soprattutto di un esterno destro d’attacco che garantisca almeno una decina di gol a stagione.

Proprio la ricerca dell’esterno sembra avere diversi sbocchi. Stamattina è arrivata la smentita diretta dell’olandese Noa Lang, considerato uno degli obiettivi più vicini per costi e possibilità. Il Milan si tiene però aperte diverse opzioni, tra cui una idea di lusso che arriverebbe direttamente da Madrid.

Lascerà il Real Madrid, ma i costi sono proibitivi

In Spagna si parla sempre più di un addio scritto dal Real Madrid di uno dei propri talenti più puri. Un calciatore, classe 1996, che sembra non rientrare pienamente nei piani tecnico-tattici di Carlo Ancelotti.

Stiamo parlando di Marcos Asensio, esterno offensivo che sa giocare bene con entrambi i piedi. Ma il suo massimo sa darlo partendo largo sulla corsia di destra. Un profilo molto apprezzato a Milanello, tanto che Maldini avrebbe chiesto ad Ancelotti giorni fa la disponibilità a lasciarlo partire e dunque dare il via alla trattativa per il cartellino.

asensio
Marcos Asensio (©Ansa Foto)

Il problema, sottolineato dal Corriere dello Sport, è che Asensio è un acquisto tendenzialmente molto caro. Percepisce circa 7 milioni netti a stagione di ingaggio (scontati sul lordo col Decreto Crescita) ed il Real valuta non meno di 40 milioni di euro il suo cartellino nonostante la scadenza contrattuale a giugno 2023.

Forse troppo costoso per le casse del Milan, che preferirebbe agire con formule più comode, come un prestito con diritto o obbligo di riscatto annesso. Per il momento l’affare è in stand-by, con la speranza che il Real abbassi le pretese o modifichi i termini della cessione di Asensio.

Occhio però alla nota concorrenza d’oltremanica. La Premier League ha già bussato per Asensio, visto che Arsenal e Tottenham appaiono molto intrigate dall’idea di assicurarsi l’esterno 26enne, già vincitore di tre Champions League da protagonista.