Milan, è la sua occasione: il sostituto di Kessie è già a Milanello

Ieri nella prima conferenza stampa stagionale Stefano Pioli ha parlato di un innesto ‘interno’ molto importante a centrocampo.

Il Milan in questa sessione estiva di calciomercato difficilmente effettuerà cessioni dolorose. La squadra allenata da Stefano Pioli non intende rinunciare ai punti fermi dello scorso anno che hanno portato allo Scudetto.

pioli milanello
Pioli a Milanello (©LaPresse)

L’unico addio, ormai ufficiale ed obbligato, è quello di Franck Kessie. Il mediano ivoriano da ieri è stato presentato come nuovo calciatore del Barcellona. Lasciato il Milan a parametro zero, il classe ’96 dovrà essere sostituito in maniera adeguata.

Ma in attesa di capire su quale profilo il Milan virerà per tale rinforzo, c’è a Milanello un centrocampista che ha finalmente la grande chance per diventare un punto fermo dei rossoneri, dopo aver maturato ottime esperienze lontano dalla sua casa madre.

Pobega, il jolly di rientro che proverà a convincere Pioli

E se il vero sostituto di Franck Kessie fosse proprio Tommaso Pobega? Forse un’eresia, vista la differenza in molti ambiti tra questi due centrocampisti. Ma per il momento sembra che il classe ’99 scuola rossonera possa essere provato in questo senso.

Pobega è da poco rientrato dal prestito al Torino, il terzo consecutivo dopo le esperienze temporanee a Pordenone e Spezia. Il giovane mediano si è sempre comportato bene, mostrando dinamismo, duttilità e personalità, tanto da essere chiamato di recente anche nella nuova Nazionale italiana maggiore.

pobega
Tommaso Pobega (acmilan.com)

Ieri Pioli in conferenza stampa ha esaltato le sue caratteristiche: “È rientrato Pobega che ha fatto un campionato eccezionale, che può darci quella fisicità che può servire in tante partite”. Un elogio chiaro e diretto che fa capire quanto il Milan possa puntare finalmente sul 23enne nativo di Trieste.

Pobega come nuovo Kessie è più una provocazione che altro. Perché il Milan sicuramente reperirà sul mercato un nuovo centrocampista “box to box”, magari come Renato Sanches che da tempo è sul taccuino dei dirigenti. Ma l’utilità di Pobega, vero e proprio jolly rossonero, non andrà sottovalutata.

L’ex granata ha l’occasione per convincere tutti e mantenere un posto di rilievo in rosa, magari scavalcando nelle gerarchie elementi come Bakayoko o Krunic che mister Pioli già conosce molto bene. Mediano, mezzala o trequartista, Pobega ha dimostrato di sapersi esaltare in diversi ruoli senza troppi patemi.