Moviola Milan-Fiorentina, Cesari: “Rebic-Duncan, mai fallo”

A Pressing, trasmissione sportiva di Mediaset, viene analizzata l’azione del gol vittoria del Milan contro la Fiorentina. 

Il Milan ha sconfitto la Fiorentina tra le polemiche. Non c’è stato solamente il contatto Tomori-Ikoné in area rossonera ha scatenare le proteste della squadra ospite.

Rebic Terracciano
Ante Rebic e Pietro Terracciano (©LaPresse)

I viola si sono lamentati anche dell’azione che ha portato all’autogol decisivo di Nikola Milenkovic. Un’azione che, secondo loro, partirebbe da un fallo commesso da Ante Rebic su Wilfred Duncan a centrocampo. E, in un secondo momento, il croato farebbe anche fallo su Pietro Terracciano quando Aster Vranckx ha fatto il cross dal quale è scaturita l’autorete.

Durante la trasmissione Pressing su Mediaset c’è stata la consueta moviola analizzata dall’ex arbitro Graziano Cesari, con gli interventi degli altri ospiti in studio. Fabrizio Ravanelli, ex attaccante della Juventus, è stato molto chiaro sul contatto Rebic-Terracciano: “Ha sbagliato il portiere. L’attaccante è in anticipo, non c’è nessun fallo. Il portiere esce in ritardo e va addosso a Rebic”. Anche i giornalisti Fabrizio Biasin e Riccardo Trevisani sposano questa tesi.

Successivamente a Cesari viene chiesto di mostrare come era iniziata l’azione, ovvero il contatto tra Rebic e Duncan. L’ex fischietto è categorico: “La gamba destra di Duncan si allarga su Rebic, mai fallo. È il centrocampista della Fiorentina ad allargare il compasso per cercare di ostacolare l’intervento dell’avversario. Questa situazione non è mai fallo e l’arbitro ha fatto bene a far proseguire l’azione”. Il gol della vittoria del Milan è regolare, non sembrano esserci dubbi.