Leao, non solo Chelsea e City: un’altra inglese vuole la stella del Milan

Non solo Chelsea e Manchester City, in Premier League un’altra società sta pensando a Rafa Leao per rinforzarsi nel 2023: una minaccia ulteriore per il Milan.

Paolo Maldini e Frederic Massara speravano di rinnovare il contratto di Rafael Leao prima del Mondiale, però non ci sono riusciti. Ci riproveranno dopo la competizione che si sta svolgendo in Qatar, ma non sta trapelando un grande ottimismo.

Se il giocatore dovesse fare particolarmente bene con la maglia del Portogallo, diventerebbe ancora più complicato trovare un accordo. Verosimilmente l’entourage chiederebbe uno stipendio superiore per firmare con il Milan e aumenterebbe anche la consistenza delle offerte dall’estero. Lo scenario è già impegnativo oggi e rischia di diventarlo ulteriormente.

Calciomercato Milan, Rafa Leao corteggiato da squadre della Premier League

Rafael Leao
Rafael Leao (©Ansa Foto)

Non mancano i club interessati a Leao. Ad agosto c’era stato un tentativo del Chelsea e non è escluso che i Blues si rifacciano avanti concretamente nel 2023. Vero che Graham Potter ha anche altri nomi nella sua lista e non è chiaro in che posizione si trovi il portoghese, però rimane un’opzione presa in considerazione. Da non dimenticare neppure la stima di Pep Guardiola per il 17 rossonero, sempre monitorato dal Manchester City.

Secondo quanto spiegato da elnacional.cat, anche il Manchester United valuta l’ingaggio di Leao. Dopo aver appena risolto il contratto con Cristiano Ronaldo, i Red Devils sono alla ricerca di un grande colpo nel reparto offensivo. La prima scelta è Joao Felix, che vuole lasciare l’Atletico Madrid e ha già informato il suo agente Jorge Mendes delle sue intenzioni.

Il Manchester United è pronto a offrire una cifra vicina agli 80 milioni di euro per prendere l’ex gioiello del Benfica. Se l’affare Joao Felix non dovesse andare in porto, ci sarebbe Leao come alternativa. Vero che oggi il Milan non sembra intenzionato a valutare proposte sotto i 150 milioni (la cifra della clausola di risoluzione), però la scadenza contrattuale ravvicinata potrebbe far cambiare idea.

Maldini e Massara comunque puntano a tenere l’ex di Sporting e Lille fino al termine della stagione, perché perderlo a gennaio potrebbe compromettere il raggiungimento degli obiettivi stagionali. Solo un’offerta shock può modificare i loro piani a gennaio. I Red Devils, comunque, vanno tenuti in considerazione come pretendenti per Rafa.