Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Fa sempre parlare di se’, argomento di conversazione a più livelli, anche quando il calciomercato è chiuso e il campionato è fermo per la sosta. Zlatan Ibrahimovic ha scatenato negli ultimi giorni una scia di polemiche e considerazioni dopo aver rilasciato delle dichiarazioni sul Milan e sul suo possibile ritorno in Italia nella scorsa sessione estiva. Commenti e valutazioni di difficile interpretazione che hanno fatto storcere la bocca a molti

 

Ibra avrebbe dichiarato giorni fa che “il Milan era disperato“, come a far intendere che Adriano Galliani, dalle idee confuse e poco brillanti, avrebbe chiesto in ginocchio allo svedese di tornare in rossonero per salvare una situazione molto intricata. Parole forti che hanno scosso l’ambiente ed alle quali ha dovuto mettere una pezza Mino Raiola, il suo vulcanico agente, interpellato niente meno che dal sito web ufficiale rossonero: “Zlatan ha detto che il Milan lo ha cercato disperatamente, ovvero fortemente, un’accezione positiva che fa capire come sia stimato dal club“.

 

Una rettifica che forse non chiarisce del tutto il senso delle parole di Ibra, il quale probabilmente ha analizzato meglio di chiunque altro la situazione in casa Milan, relativa a scelte di mercato particolari e che hanno lasciato interdetti molti tifosi rossoneri. Il mancato arrivo di Zlatan, nonostante le promesse di Raiola, e il ripiego di Mario Balotelli appare come sintesi di scelte forzate e poco ponderate. Ovvio che poi l’agente italo-olandese vado in soccorso dell’amico Galliani.

 

Redazione MilanLive.it