sfondo logo milan 2

Entro il prossimo giugno il Milan dovrà necessariamente risolvere diverse questioni contrattuali prossime alla scadenza. Sono infatti molti i giocatori attualmente nella rosa a disposizione di Sinisa Mihajlovic che a giugno vedranno il loro contratto con la società rossonera scadere; a questi si aggiungo poi i casi relativi a giocatori come Alessio Cerci e Mario Balotelli, attualmente in prestito da altre società. Ma proviamo ad analizzare, caso per caso, le situazioni di ogni singolo calciatore rossonero e provare a riflettere su quale potrebbe essere il destino che lo attenderà.

Christian Abbiati – Gennaro Gattuso ha recentemente dichiarato di essere disposto a fare carte false per convincerlo ad accettare di difendere i pali del suo Pisa, attualmente è il terzo portiere rossonero e rappresenta l’ultimo baluardo del Milan glorioso e vincente dell’ultimo decennio. Il suo contributo e il suo peso all’interno dello spogliatoio potrebbe portare la dirigenza milanista a proporgli un altro anno di contratto; la situazione è comunque tutta ancora da verificare. Nel caso in cui si ritirasse, per lui sarebbe certo un ruolo nello staff tecnico.

Alex – Il brasiliano quest’anno è riuscito a conquistarsi una maglia da titolare al fianco del neo-rossonero Alessio Romagnoli e grazie al suo rendimento in campo potrebbe comporre assieme al giovane talento la coppia centrale difensiva del Milan fino a fine stagione. Solo i movimenti in entrata potranno eventualmente chiarire la situazione inerente all’ex PSG, considerato che ad oggi non vi sono particolari novità o notizie riguardanti un suo eventuale prolungamento di contratto. In caso di rinnovo quasi sicuramente verrà chiesto ad Alex un abbassamento dello stipendio, considerato che il suo ingaggio di 2,5 milioni di euro netti a stagione è uno dei più alti della rosa rossonera.

Cristian Zapata – Il colombiano pare non aver convinto Sinisa Mihajlovic in questa prima metà di stagione: scavalcato nelle gerarchie del serbo sia da Alex che da Philippe Mexes, l’indiziato numero uno a lasciare il Milan nella prossima sessione di mercato potrebbe essere proprio lui. Su Zapata pare si siano concentrate le attenzioni di Genoa e Lazio, ma Galliani potrebbe proporlo anche a Sampdoria e Siviglia per affari come quelli relativi a Ever Banega e Roberto Soriano. Appare per questi motivi difficilissimo che l’ex Udinese possa rinnovare e prolungare la propria permanenza in rossonero.

Philippe Mexes – Il difensore centrale francese già la scorsa estate aveva di fatto lasciato il Milan alla scadenza del suo precedente contratto. L’intervento in prima persona del presidente Silvio Berlusconi ha reso possibile un inaspettato prolungamento di un altro anno con considerevole adeguamento dello stipendio, passato da 4 a 1,5 milioni di euro netti a stagione; difficile possa ripetersi quanto accaduto pochi mesi fa considerato anche che su Mexes continua ad essere forte, oggi come ad agosto, l’interesse della Fiorentina e oggi è emersa l’ipotesi Marsiglia.

Antonio Nocerino – Le possibilità di rinnovo sono pari a zero: dal momento del suo ritorno al Milan dal prestito al Parma Nocerino è apparso fuori dal progetto tecnico pensato da Mihajlovic, che infatti lo ha schierato in campo solo in occasioni non ufficiali e contro il Crotone in Coppa Italia. Su di lui sono puntati i fari di Genoa e Bologna e quasi sicuramente l’ex centrocampista juventino lascerà Milano nella prossima finestra di mercato.

Riccardo Montolivo – Uno dei rinnovi più “importanti” da risolvere in casa rossonera riguarda senza dubbio quello legato all’attuale capitano del Milan. Nonostante il livello di prestazioni apparso non sempre all’altezza Montolivo pare abbia già trovato l’accordo con la dirigenza milanista per un rinnovo triennale ed un importante abbassamento salariale: l’ex Fiorentina guadagna infatti 3,5 milioni di euro netti a stagione, più di tutti al Milan attualmente assieme al colombiano Carlos Bacca.

Alessio Cerci – Il prestito dall’Atletico Madrid terminerà a giugno e il giocatore, che fino a qualche partita fa sembrava essere ritornato quello dei tempi granata, nelle ultime invece non è più stato schierato titolare da Mihajlovic, che continua comunque ad avere un’ottima considerazione di lui. Si tenterà probabilmente di trovare un accordo con i Colchoneros, che l’anno scorso lo pagarono una cifra vicina ai 20 milioni di euro al Torino; in caso il Milan non riuscisse a concludere l’operazione a cifre vantaggiose difficilmente il giocatore verrà riconfermato per la prossima stagione.

Mario Balotelli – L’attaccante ex Inter vive paradossalmente la stessa situazione del compagno di squadra Cerci: in prestito secco dal Liverpool fino a giugno, la volontà del calciatore sarebbe quella di proseguire la propria esperienza al Milan, sua squadra del cuore sin da bambino. A differenza dell’esterno mancino però, Balotelli potrà tentare di fare affidamento sui buoni rapporti che legano il suo agente Mino Raiola alla società rossonera e da Anfield potrebbero decidere di abbassare considerevolmente le pretese per liberare il calciatore.

 

Redazione MilanLive.it