Sead Kolasinac Taijo Teniste
Sead Kolasinac e Taijo Teniste (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANSead Kolasinac potrebbe essere il primo colpo in entrata del nuovo Diavolo targato Yonghong Li e dei nuovi dirigenti Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. In questi giorni sono emerse tante indiscrezioni di calciomercato Milan che vanno in questa direzione.

Nonostante la smentita recente dell’agente del giocatore, sembra che in realtà il terzino sinistro dello Schalke 04 si sia promesso ai futuri manager del club rossonero. A rivelarlo è il quotidiano Tuttosport oggi. Il problema è il solito, legato al fatto che fino a quando non sarà ufficiale il passaggio di proprietà del Milan non ci potranno essere le firme. E nel frattempo il bosniaco con passaporto tedesco potrebbe anche cambiare idea. E’ fondamentale che il closing del 14 aprile avvenga, così Fassone e Mirabelli potranno convocare Kolasinac a Milano per le visite mediche e le successive firme. Il calciatore ha un contratto in scadenza a giugno 2017 e pertanto può accordarsi prima con un’altra società.

Tuttosport oggi mette in evidenza che lo stallo societario in casa rossonera ha già fatto perdere due potenziali colpi dalla Germania. Uno è Sebastian Rudy, altro parametro zero, che si libera a parametro zero dall’Hoffenheim e che ha già firmato per il Bayern Monaco. Era stato contattato da Mirabelli a novembre in occasione di Italia-Germania a San Siro. C’era l’ok per un trasferimento al Milan, ma lo slittamento del closing ha fatto sfumare l’operazione, dato che il giocatore non ha voluto attendere oltre. L’altro obiettivo sfumato è Mahmoud Dahoud, ufficializzato ieri dal Borussia Dortmund. Pure lui finito nel mirino di Mirabelli, che però nulla ha potuto fare per evitare che il Borussia Moenchengladbach lo cedesse per 15 milioni, cifra contenuta considerando il potenziale del 21enne centrocampista. Un prezzo in parte condizionato dalla scadenza del contratto fissata a giugno 2018.

Il Milan deve evitare di perdere pure Kolasinac, su cui si sono inseriti diversi club europei. In Inghilterra danno per forte l’interesse del Manchester City di Pep Guardiola. Il terzino bosniaco probabilmente attenderà il 14 aprile, per vedere se i rossoneri cambieranno proprietà, e poi deciderà il proprio futuro una volta per tutte.

 

Redazione MilanLive.it