Massimiliano Mirabelli Vincenzo Montella Marco Fassone
Massimiliano Mirabelli, Vincenzo Montella e Marco Fassone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non è stato un lunedì semplice in casa Milan, dopo il ritorno amaro da Genova con zero punti arrivati dalla insidiosa trasferta a Marassi. Il clima è meno sereno del solito e qualcosa andrà certamente cambiato, almeno nel modus operandi sul campo.

Ieri mattinata operativa per l’amministratore delegato Marco Fassone, che ha preso la via di Milanello per vari confronti faccia a faccia, dando seguito alle parole dure rilasciate in zona mista a Marassi dopo il 2-0 subito dalla Sampdoria. Come scrive La Gazzetta dello Sport, l’amministratore delegato rossonero ha dapprima incontrato Vincenzo Montella assieme a Massimiliano Mirabelli per un confronto privato. In seguito i tre hanno parlato dinnanzi alla squadra. Infine il mister ha parlato da solo ai giocatori.

Il discorso di Fassone è ben chiaro: non c’è un solo colpevole, lo sono tutti e va rialzata la testa cambiando atteggiamento immediatamente. Lui e Mirabelli con la squadra hanno utilizzato toni decisi. Intanto da ciò che filtra da Milanello, la posizione del tecnico sarebbe non a rischio ma sotto costante osservazione.

Come scrive la Gazzetta dello Sport Montella stesso è tornato poi in prima persona sugli errori della squadra: “Non bisogna cercare uno o più colpevoli, la società mi ha chiesto di intervenire per non ripetere più queste prestazioni, ma non certo di intervenire sui moduli e sui calciatori, che è una cosa di mia pertinenza. Siamo consapevoli di dover creare velocemente una mentalità vincente. Bisogna lavorare soprattutto sulla continuità di prestazione, le mentalità vincenti si costruiscono nel tempo, a volte anche inciampando”.

 

Keivan Karimi – Redazione Milanlive.it