Milan, Giorgetti: “Adidas? Contratto migliore col nuovo sponsor tecnico”

sfondo Maglia Milan
Sfondo Maglia Milan

MILAN NEWS – Da ieri il Milan e Adidas sono ufficialmente separati; in realtà l’accordo tra i rossoneri e il noto marchio tedesco scadrà nel giugno 2018, con il club che si è già cautelato annunciando un nuovo contratto di sponsorizzazione con una multinazionale.

Sarà probabilmente Puma il nuovo sponsor tecnico del Milan, ma per ora il club tiene il massimo riserbo su tale scelta. Intanto Lorenzo Giorgetti, direttore dell’area commerciale del Milan, ha rilasciato un’intervista al portale Calcioefinanza.it proprio per fare chiarezza su questo nuovo accordo: “L’accordo con il nuovo sponsor tecnico, che entrerà in vigore a partire dal primo luglio 2018 e che avrà una durata di 5 anni, sarà migliorativo da un punto di vista economico rispetto a quello attualmente in essere con Adidas”. Smentite così le voci che vedevano il Milan aver ottenuto un contratto meno remunerativo rispetto al precedente.

Giorgetti ha messo in chiaro alcune questioni sullo sponsor e sulla fine del rapporto con Adidas che gli organi di stampa in queste settimane non hanno ben chiarito: “Già dal closing era chiara la volontà reciproca delle parti di percorrere altre strade. Si è deciso di sciogliere la partnership in essere ma di proseguire assieme fino al 30 giugno 2018 con un accordo ponte, e ieri abbiamo dato l’ufficialità di questa decisione”.

Il dirigente del Milan per quanto concerne il futuro non si sbilancia sul nome dello sponsor tecnico che sostituirà Adidas, ma comunque fa intendere che si tratta di un marchio di rilievo internazionale: “Si tratta di un’azienda molto importante e degna del secondo club più titolato al mondo, secondo solo al Real Madrid per numero di Champions League in bacheca. I dettagli economici saranno annunciati assieme al nuovo accordo. Quello che posso dire è che non corrispondono al vero le cifre pubblicate da alcuni organi di stampa secondo cui il nuovo accordo sarebbe peggiorativo rispetto a quello attuale”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it