Inter-Milan
Inter-Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il paradosso è che la casa del Diavolo è diventata il suo stesso inferno. Non in senso biblico, bensì nella concezione più apocalittica possibile: il Milan nelle gare interne stenta in maniera ossessiva.

Incredibile il dato che riporta il Corriere dello Sport; il successo interno in campionato manca da quasi due mesi, precisamente dal 20 settembre scorso quando con due calci di rigore il Milan stese la Spal. Dopo di che sono arrivati solo risultati negativi: i pareggi a reti bianche contro Genoa e Torino e le sconfitte con Roma, Inter e Juventus. Un crollo verticale in quel di San Siro, stadio che doveva rappresentare un punto di forza importante per la stagione e la rinascita della squadra rossonera.

Ed ovviamente tale percorso a ribasso ha anche raffreddato la vicinanza dei propri tifosi: dai 65 mila spettatori nel pieno di agosto per Milan-Craiova, un semplice preliminare di Europa League, si passerà ai quasi 40 mila di oggi per Milan-Bologna. Ma non sono tanto i numeri a preoccupare (la media-spettatori resta alta) bensì l’accoglienza alla squadra: Gennaro Gattuso verrà certamente osannato alla sua prima da tecnico del Milan, mentre per i calciatori, deludenti nel loro apporto stagionale, è attesa tante freddezza e il rischio di una contestazione sonora in caso di ulteriore flop interno. Il tabù San Siro dovrà essere cancellato il prima possibile.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it