Suso
Jesus Suso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Continuano ad essere forti e pressanti le voci su un possibile addio a fine stagione di Jesus Suso dal Milan.

L’esterno spagnolo, nonostante un fresco rinnovo contrattuale, sembra essere secondo molti organi di stampa l’elemento designato ad essere sacrificato sul mercato estivo per il bene delle casse societarie. E’ possibile che il Milan, per ordine delle restrizioni del Fair Play Finanziario, possa essere obbligato a effettuare una cessione importante in vista della nuova stagione, ma tutto verrà stabilito soltanto dopo l’incontro con l’UEFA previsto dai dirigenti rossoneri entro la fine di aprile.

Suso è stato accostato di recente al Napoli, con la Gazzetta dello Sport che parla di un possibile scambio con José Callejon tra esterni spagnoli. Anche l’Atletico Madrid nei giorni scorsi è stato indicato come club sulle tracce del numero 8 iberico, pronto a tornare in patria anche per riconquistare un posto in Nazionale. Ma la realtà dei fatti è diversa: il Milan si opporrà il più possibile alla cessione del gioiello ex Liverpool, che per gli schemi di Gennaro Gattuso è indispensabile e tecnicamente un calciatore decisivo per le giocate con e senza palla. Suso è uno dei titolarissimi del Milan, uno degli artefici della vittoria in Supercoppa nel 2016. Che il club rossonero cerchi un altro esterno d’attacco come alternativa di lusso al tridente è certamente realistico, ma ciò non pregiudica affatto il destino di Suso.

L’unico punto interrogativo è rappresentato dai 38 milioni di clausola rescissoria inserita nel suo contratto: una cifra alta che alcuni club internazionali potrebbero pensare di sfruttare. Ma sarà sempre Suso a dover scegliere se partire o restare da leader del Milan.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it