Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – La partita di Bergamo rischia di aver certificato un addio: quello di Gianluigi Donnarumma dal Milan, perché ad oggi non sembra esserci alcun motivo per restare.

Il portiere ha forse toccato il punto più basso della sua breve carriera in settimana: prima sul campo, con le due ‘papere’ commesse mercoledì contro la Juventus. Poi il mezzo errore di ieri sul colpo di testa di Masiello, sfortunato e meno grave ma comunque evidente. Infine il gesto dei tifosi del Milan presenti a Bergamo, i quali hanno rifiutato la maglia lanciata da Donnarumma a fine partita, rigettandola sul campo sotto gli occhi esterrefatti del giovane portiere, che pochi secondi prima sperava di poter dimenticare le recenti delusioni ricucendo il rapporto con i suoi supporter.

Un rifiuto che pesa tantissimo, visto che l’ambiente Milan sembra aver chiuso definitivamente con Donnarumma; già in estate il lancio di dollari per la bagarre legata al suo contratto aveva segnato una piccola rottura. Poi il rinnovo, le prestazioni nuovamente positive e la pace siglata in coppa a Razgard con la maglia lanciata in curva e quella volta accettata di buon grado. Ora, come sostiene la Gazzetta dello Sport, si rischia di essere giunti ai titoli di coda. Difficile per Gigio risollevarsi, anche se mister Gattuso lo ha difeso a spada tratta: “Non diamo le colpe sempre a lui. Non mi sembra un errore, è una legnata da un metro e mezzo. Va lasciato tranquillo, non giudichiamolo per il contratto che ha. Faccio un appello per Gigio: non fischiamolo”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it