Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sono due gli aspetti su cui Gennaro Gattuso dovrà lavorare intensamente per il suo Milan: da una parte i troppi gol subiti, dall’altra i solo 45 minuti puntualmente regalati agli avversari.

Napoli, Cagliari e ora l’Atalanta. Non c’è due senza tre, col quarto posto adesso distante 5 lunghezze in attesa del recupero col Genoa. Ma l’aspetto che più inquieta l’allenatore, sottolinea La Gazzetta dello Sport, è l’atteggiamento dei suoi: una squadra che gioca un primo tempo sontuoso, quasi perfetto come quello con l’Atalanta, non può smarrire la consapevolezza della propria forza da una frazione all’altra. E quando passa in vantaggio, non può perdere metri come se il vantaggio equivalesse automaticamente al concetto di difenderlo.

“Forse avremmo sofferto anche se fossimo andati sul 2-0, perché alla prima difficoltà crolliamo”, ha riferito il tecnico dopo il pareggio amaro di San Siro. Una frase pesante, che la dice lunga sulla portata del problema e sulla lentezza del gruppo nel mettere a fuoco la questione. La strigliata di Leonardo – sottolinea ancora il quotidiano – anche va in questa direzione: banalmente, una squadra vincente prova a chiudere la pratica e non rinuncia a giocare; quella insicura tende a proteggersi. La casistica è ampia, alla base c’è sicuramente un aspetto psicologico ma subentra anche una variante tattica: ogni volta che l’avversario cambia, scatta il blackout. Rino studia nel frattempo le contromosse, sperando in una risposta concreta già dopo domani a Empoli. Intanto anche Paolo Maldini ieri ha fatto sentire la sua voce: “Ci manca ancora qualche giocatore e una crescita generale nella mentalità”.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it