Paul Singer
Paul Singer (foto Wall Street Journal)

MILAN NEWS – Elliott Management Corporation sempre più convinto dall’investimento Milan. Tanto che non solo si pensa a migliorare ulteriormente un club già ripulito dai debiti, ma si rifiutano anche proposte importanti che arrivano da ogni parte del mondo.

Come infatti svela l’edizione odierna de La Repubblica, negli ultimi giorni c’è un nuovo rifiuto da parte della famiglia Singer. Dopo il no alla recente offerta da oltre 640 milioni per l’acquisizione del club, nelle ultime ore si sarebbe fatto avanti anche un emissario del re dell’energia ceco Daniel Kretinsky. Patron dello Sparta Praga e con interessi anche nei media col recente acquisito dl 49% del quotidiano Le Monde in Francia, il rappresentante avrebbe incontrato il presidente del Milan Scaroni per sondare la disponibilità ma senza successo.

Elliott ha enormi ambizioni e una visione decisamente più grande. L’obiettivo – sottolinea il quotidiano – è quello della valorizzazione del marchio per una futura vendita da almeno un miliardo. E anche per questo la convocazione dell’Uefa per le sanzioni del fair-play finanziario resta un appuntamento importante quanto quelli del campo. Nel frattempo, la proprietà ha già tracciato il percorso per il calciomercato di gennaio dove sono previsti diversi innesti in ottica Champions League. Oltre al sogno di un ritorno di Zlatan Ibrahimovic, ci sono altre suggestioni di lusso come il rientro anche di Alexandre Pato o gli arrivi di Aaron Ramsey o Cesc Fabregas. Soprattutto con gli infortuni seri di Mattia Caldara e Lucas Biglia, sul taccuino della dirigenza è presente un rinforzo per ogni singola zona del campo.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it