Milan, servono plusvalenze entro il 30 giugno: i possibili partenti

Calciomercato Milan, servono plusvalenze entro il 30 giugno: le possibili cessioni.

Hakan Calhanoglu Jesus Suso Franck Kessie Fabio Borini
Hakan Calhanoglu, Jesus Suso, Franck Kessie e Fabio Borini in Milan-Lazio (©Getty Images)

Inutile nasconderlo e fare finta di niente: il Milan deve sistemare il bilancio e dunque bisogna attendersi delle cessioni in estate. Gli intoccabili della squadra sembrano essere ben pochi, pertanto sarà interessante capire quali giocatori verranno venduti.

Verranno fatte valutazioni sia economiche che tecniche. In ogni caso, il Milan intende uscire rafforzato dalla prossima sessione estiva del calciomercato. Saranno Paolo Maldini e i suoi collaboratori a doversi occupare della campagna acquisti-cessioni, cercando di ottimizzare le risorse a disposizione.

-> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle ultime news di calciomercato MilanLEGGI QUI.

Calciomercato Milan, le possibili cessioni per fare plusvalenze a bilancio

Uno dei possibili partenti è Gianluigi Donnarumma, portiere valutato circa 60 milioni di euro che ha un ingaggio da ben 6 milioni netti annui. In questa stagione si è rilanciato, dopo un’annata 2017/2018 con alti e bassi. Per età e talento sarebbe ideale confermarlo, ma il Milan ha delle esigenze di bilancio. Entro il 30 giugno dovrà realizzare delle plusvalenza per ridurre il passivo dell’esercizio 2018/2019. Gigio potrebbe essere sacrificato, se non verranno individuate opzioni diverse.

Un altro giocatore ritenuto sacrificabile è Jesus Suso, che nel contratto ha una clausola rescissoria da 40 milioni. Se arriveranno offerte pari a quella cifra, lo spagnolo potrà partire. La sua stagione era partita bene, poi per mesi l’ex Liverpool ha avuto un rendimento scadente e solamente nelle ultimissime partite di campionato si è risvegliato. Si era parlato pure di un possibile rinnovo, ma sembra che le sue richieste di ingaggio siano state ritenute eccessive dal Milan.

Attenzione anche a Franck Kessie e Hakan Calhanoglu, altri due giocatori non sempre brillanti nell’ultima annata. Il centrocampista ivoriano diverrà a tutti gli effetti del Milan solo a breve, visto che scatterà l’obbligo di riscatto del cartellino dall’Atalanta. Per quanto riguarda il fantasista turco, ci sono società della Bundesliga e della Premier League interessate. Non intoccabili neppure Ricardo Rodriguez, Diego Laxalt, Fabio Borini e Samuel Castillejo. Il capitano Alessio Romagnoli non dovrebbe essere sacrificato, invece.

 

Redazione MilanLive.it