Home Calciomercato Milan Milan, capitolo cessioni: dietrofront Suso, Biglia in uscita

Milan, capitolo cessioni: dietrofront Suso, Biglia in uscita

Milan, ora via alle cessioni. In attesa di Ismael Bennacer e Jordan Veretout, Marco Giampaolo chiede lo sfoltimento della rosa. E sono in particolare cinque i nomi in uscita da Milanello. 

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (foto acmilan.com)

Milan, ora le cessioni. Presi Rude Krunic, Theo Hernandez e bloccato Ismael Bennacer, si attende soltanto l’affondo per Jordan Veretout per poi dedicarsi prevalentemente alle uscite.

Come riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, è stato anche lo stesso Marco Giampaolo a richiederle. Perché, ora, tra new entry e partenti ancora in stand-by, si registrerà già un certo tipo di affollamento in rossonero.

Calciomercato Milan, i nomi in uscita

Il reparto che più dà all’occhio è sicuramente la fascia sinistra, la quale conta ben quattro giocatori per due posti. Perché ai già presenti Ricardo Rodriguez, Diego Laxalt e Ivan Strinic, ora si è aggiunto anche il neo acquisto Hernandez. Almeno uno andrà via, con l’uruguaiano in pole position richiesto in Italia e non solo.

A centrocampo, invece, il primo nome in partenza è Lucas Biglia. Alla ricerca di un centrocampista di qualità, con l’arrivo di Bennacer e l’esperimento su Hakan Calhanoglu, Giampaolo può già far a meno del regista argentino. La sua uscita favorirebbe lo svecchiamento della rosa già avviato a fine stagione, e inoltre alleggerirebbe anche il monte ingaggi considerando il fardello da oltre 3 milioni di euro per un’altra stagione.

Milan, Suso verso la conferma

Per quanto riguarda il fronte offensivo, i sacrificabili sono invece Fabio Borini e Samuel Castillejo. E per entrambi – rivela il CorSport – la società ha imposto indennizzi importanti, ossia pari a 15 milioni per ciascuno. Discorso diverso per Suso, il quale verrà testato come trequartista nel 4-3-1-2 del tecnico. Lo spagnolo – rilancia il quotidiano – quasi sicuramente non partirà, anche se Elliott Management Corporation farebbe volentieri a meno in caso di offerta importante anche sotto i 38 milioni della clausola rescissoria.

 

Redazione MilanLive.it