Gianluigi Donnarumma non lascerà il Milan a breve, ma c’è da pensare anche al bene delle casse rossonere e al giudizio del Fair Play Finanziario

Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Gianluigi Donnarumma resta il portiere titolare del Milan. Per ora. Questo il succo del discorso dei dirigenti rossoneri qualche giorno fa riguardo al futuro del numero 99.

Il Milan infatti considera sempre Donnarumma un gioiello, un calciatore prezioso e molto rilevante per quanto riguarda il presente ed il futuro della squadra di Marco Giampaolo. Ma c’è anche da considerare il problema finanziario del club, l’occhio vigile dell’UEFA e il rispetto del Fair Play Finanziario.

Sky – Armonia Milan: ieri cena di squadra in centro

Donnarumma vuole il Milan, ma occhio alle eventuali offerte estere

Si prospettava la classica estate di fuoco per Donnarumma, c’è chi a giugno vociferava di offerte rilevanti in arrivo e di possibili assalti al portiere di Castellammare, ma per ora si è parlato poco o nulla del futuro di Gigio, al momento destinato a restare al Milan ancora a lungo.

Donnarumma stesso, come riportato da Sky Sport e dall’inviato a Milanello Peppe Di Stefano, si allena con grande serenità avendo fatto capire di voler restare in maglia rossonera ancora per molto, visto che con la sua attuale squadra si è creato un ottimo feeling. C’è però il FFP che mette pressione alla società di via Aldo Rossi e qualcosa in uscita bisognerà farla.

Il Milan ha voglia di acquistare calciatori utili al gioco di Giampaolo, soprattutto in difesa e a centrocampo, ma urge anche una cessione eccellente: Donnarumma per ora è considerato incedibile, ma di fronte ad offerte di 50-60 milioni di euro il Milan stesso potrebbe tribolare ed esitare. Da escludere invece che si riapra l’affare con il PSG: i francesi vogliono inserire Areola nella trattativa, i rossoneri invece chiedono solo cash.

Filippo Galli, annuncio sul nuovo incarico: lavorerà in Federazione

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it