Home Calciomercato Milan Chi è Jean-Michaël Seri, dinamismo e quantità

Chi è Jean-Michaël Seri, dinamismo e quantità

Alla scoperta di Jean Seri, mediano ivoriano di origine francese che potrebbe essere il rinforzo ideale per il Milan della prossima stagione

Jean Seri
Jean Seri (©Getty Images)

La caccia al nuovo centrocampista da parte del Milan sembra orientata ormai da settimane principalmente sulla figura di Jordan Veretout, classe ’93 in uscita dalla Fiorentina.

Ma se non dovesse andare a buon fine la trattativa con il club viola nei prossimi giorni, si aprirebbe la possibilità per il Milan di virare su un altro mediano dinamico e abile a giocare sia come centrale che come intermedio. Si tratta di Jean-Michaël Seri, centrocampista in forza al Fulham.

Milan, le tre necessità di Giampaolo dal mercato

La carriera di Jean Seri, mediano tuttofare esploso in Ligue 1

Ivoriano classe 1991, Seri ha cominciato a giocare in patria, esattamente nel club aggregante Africa Sports. I primi passi nel calcio che conta li ha affidati al suo passaggio all’ASEC Mimosas, società nella quale ha cominciato a farsi notare anche in direzione europea.

Lo nota infatti il Porto nel 2013, assegnandolo poi alla squadra B. Il trasferimento non giova essenzialmente né a Seri né al club portoghese che non riscatta il centrocampista. Ci pensa un’altra squadra lusitana, il Paços Ferreira, che lo ingaggia a costo zero dove può finalmente esprimersi da titolare.

Dal Portogallo alla Ligue 1 francese il passo è breve: nel 2015 il Nizza lo acquista per solo un milione di euro. Un vero e proprio affare, visto che Seri con il club della Riviera trova solidità e fiducia, tanto da diventare un titolarissimo partecipando alla splendida stagione conclusa al terzo posto e alla storica qualificazione Champions. L’ultimo trasferimento risale un anno fa: Seri passa al Fulham, in Inghilterra, con un esborso da 30 milioni di euro, dopo essere stato accostato anche a Napoli, Roma e persino Barcellona.

Quantità e intelligenza tattica: Seri sulle tracce di Kanté

Le caratteristiche di Seri sono piuttosto chiare: si tratta di un mediano che sa fare tutto, in fase di interdizione e in quella di costruzione. Ha fisicità ma è anche bravo nel giocare sugli spazi stretti, capace pure di inserirsi senza palla in zona offensiva.

Da classico centrocampista difensivo africano (alla Obi Mikel per intenderci) Seri ha imparato in Europa a giocare a tutto campo, diventando un misto tra il leader della mediana francese Ngolo Kanté e il brasiliano Allan del Napoli. Tutti calciatori in grado di contenere ed offendere con la stessa intensità. Nel ruolo di mezzala destra nel Milan di Giampaolo potrebbe certamente fare un’ottima figura, occhio però anche a Napoli e Roma.

Chi è Dayot Upamecano, stopper del futuro nel mirino rossonero

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it