Home Calciomercato Milan Milan, Praet ritorna nel mirino: la strategia rossonera

Milan, Praet ritorna nel mirino: la strategia rossonera

Milan: fari puntati nuovamente su Dennis Praet della Sampdoria. Sfumato Jordan Veretout, il Diavolo punta nuovamente al pupillo di Marco Giampaolo. E Paolo Maldini, ieri, ha dato un indizio. 

dennis praet
Dennis Praet (©Getty Images)

Sfumato Jordan Veretout, il Milan torna ad affacciarsi per un pupillo di Marco Giampaolo: Dennis Praet. Tuttavia – riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola – il problema resta la valutazione della Sampdoria, ritenuta eccessiva dal club rossonero: 25 milioni di euro.

Il problema, inoltre, è che la spesa poi coprirebbe anche gran parte del budget rimasto per il mercato, ovvero 34 milioni di euro. Partendo dalla base di 80 stanziata da Elliott Management Corporation, il gruzzoletto è è inevitabilmente sceso con Rude Krunic, Theo Hernandez e Ismael Bennacer in arrivo.

Calciomercato Milan, ora Praet ribalza in pole

Così via alla strategia attendista proclamata ieri dal Dt Paolo Maldini. Ad agosto, infatti, le pretese doriano potrebbero calare, soprattutto se, come sembra, il giocatore ha già messo in chiaro che prenderà in considerazione la partenza unicamente per una big.

E approdare al Diavolo – per di più con Giampaolo in panchina – sarebbe certamente un balzo in avanti per lui. La dirigenza rossonera, inoltre, vorrebbe presentarsi davanti al patron del club ligure con argomento solidi, tipo quelli che garantirebbero certe uscite che incrementerebbero nuovamente il budget milanista.

Milan-Praet: le aperture di Ferrero e Maldini

Praet dovrebbe andare al Milan, perché Giampaolo è innamorato di lui. L’anno scorso mi disse espressamente di non venderlo“: furono queste le parole del presidente Massimo Ferrero a Sportitalia dello scorso 4 luglio.

Interrogato invece ieri sul centrocampo, Maldini si è espresso così sull’argomento: “Sapevamo che diversi centrocampisti se ne sarebbero andati alla fine della stagione e ci siamo mossi prima per Krunic, parlandone con l’agente e l’Empoli. Sono usciti quattro centrocampisti e quindi lì bisogna intervenire“.

Iil direttore tecnico ne ha approfittato anche per stoppare il sogno impossibile legato a Luka Modric: “Non l’abbiamo mai trattato. Ma come abbiamo detto, cerchiamo anche giocatori di esperienza. Siamo d’accordo che la crescita dei giovani avvenga con giocatori più affermati ed esperti. Modric sarebbe perfetto, ma non l’abbiamo mai trattato“.

 

Demiral, il Milan prova a cambiare le condizioni: le ultime

 

Redazione MilanLive.it