Home Calciomercato Milan Cutrone, troppo bassa la prima offerta del Wolverhampton

Cutrone, troppo bassa la prima offerta del Wolverhampton

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56

Ancora lontano l’eventuale accordo tra il Milan ed il Wolverhampton per Patrick Cutrone, attaccante richiesto dal club britannico

Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

Non si placano le voci e le notizie riguardanti il futuro di Patrick Cutrone, attaccante del Milan che potrebbe anche lasciare il club dove è nato e cresciuto calcisticamente.

Il giocatore classe ’98 si è aggregato al ritiro estivo del Milan dopo l’esperienza all’Europeo Under 21 con la maglia azzurra, ma c’è chi dice che potrebbero essere le ultime sgambate del talento comasco con la squadra rossonera, bisognosa di plusvalenze ed introiti e dunque orientata a valutare seriamente ogni proposta anche per Cutrone stesso.

Calciomercato Milan, ritorno di fiamma del Siviglia per Suso – VIDEO

Cutrone e il pressing dei Wolves: prima offerta rifiutata dal Milan

Secondo gli aggiornamenti di Sportmediaset, il Wolverhampton sarebbe ancora la squadra più interessata al futuro di Patrick Cutrone, attaccante come detto evidentemente non più indispensabile nei pensieri rossoneri. In attesa di capire meglio cosa succederà con André Silva (proposto anch’egli ai Wolves) potrebbe essere proprio il classe ’98 a partire.

La prima offerta però in arrivo dalla Gran Bretagna non ha soddisfatto il Milan: la squadra allenata da Nuno Espírito Santo avrebbe proposto 18 milioni di euro più 3 di bonus ai rossoneri per il cartellino di Cutrone. Cifre considerate non idonee per ingaggiare un calciatore così talentuoso e con il futuro ancora tutto da scrivere come il centravanti dell’Under 21 italiana.

Dunque il Milan attende il rilancio dei Wolves che potrebbe arrivare dopo il weekend, anche se non sarà molto più alto delle cifre appena raccontate. C’è da valutare anche la volontà di Cutrone, poco convinto fino a poco tempo fa di lasciare Milanello per giocare in un club non così prestigioso, ma se dovesse essere messo alle strette potrebbe anche cambiare idea.

Siviglia, Monchi allontana Suso: “Sorpreso da certe notizie”