Suso, il Milan rifiuta le contropartite della Roma: le ultime

Suso-Roma, affare in stallo. Come riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, il Milan rifiuta le contropartite tecniche proposte dal club capitolino 

Suso in Milan-Benfica
Suso in Milan-Benfica (©Getty Images)

Piazzato Patrick Cutrone, ora toccherebbe a Suso. Ma l’affare sull’asse Milan-Roma non decolla. Malgrado le intenzioni chiare delle due società, una propensa a prenderlo e l’altra a venderlo, e le trattative in corso da tempo, manca la fumata bianca.

Come riferisce il Corriere dello Sport oggi in edicola, così ora si è entrati in una fase di stallo. Il direttore sportivo Giunluca Petrachi, date le difficoltà, ha infatti deciso di risolvere prima il problema dell’attaccante, ossia il centravanti il cui sogno è l’ex rossonero Gonzalo Higuain. Solo una volta definita questa situazione, si cercherà poi di affondare il colpo anche per Suso.

Milan, ecco i giocatori proposti dalla Roma per Suso

Nel frattempo – rivela il quotidiano – la società rossonera ha rifiutato le contropartite tecniche finora proposte dal club capitolino. Ossia Patrik Schick, talento plasmato da Marco Giampaolo proprio in blucerchiato, Steven Nzonzi, centrocampista che sembrerebbe piacere al Ds Frederic Massara e Federico Fazio, prima che la ricerca del difensore si concretizzasse in Léo Duarte in arrivo in Italia.

James Pallotta, patron giallorosso, aveva provato a inserire giocatori per cercare di ridurre la cifra della clausola, ossia 38 milioni di euro. Il problema – rivela il CorSport – è che per la Roma sono tanti anche 30 milioni, cifra minima dalla quale Elliott Management Corporation non scenderebbe oltre.

Male Suso in Milan-Benfica

Nel frattempo continuano le prove tecniche di Suso nel ruolo di trequartista. Tuttavia ieri, nel match col Benfica per la 2a giornata dell’International Champions Cup, il 25enne di Cadice non ha brillato. Inizia anche bene con un paio di verticalizzazioni importanti, ma va man mano in calando e finisce con l’incidere poco.

5.5 per lui in pagella, così come Krzysztof Piatek non ancora al top della condizione e Ricardo Ridriguez che perde una chance importante. Gli unici rimandati di un Milan che non vince ma convince. In attes che il mercato faccia il suo, la mano di Giampaolo già si vede.

 

 

 

Redazione MilanLive.it