Il Milan spera nella cessione di Laxalt per poter sfoltire il reparto dei terzini sinistri e disporre di denaro da reinvestire. Domani summit con l’agente.

Diego Laxalt
Diego Laxalt (©Getty Images)

Diego Laxalt è tra gli indiziati a lasciare il Milan in questa finestra estiva del calciomercato. In squadra ci sono ben quattro terzini sinistri e dunque qualcuno deve partire.

L’uruguayano sa di non essere una prima scelta e pertanto si sta guardando attorno. Non ha problemi a lasciare Milanello, il problema è che al momento manca un’offerta ritenuta congrua dal Milan. Il giocatore è a bilancio per un valore residuo di 10,5 milioni di euro e di conseguenza la società intende cederlo a una cifra maggiore. L’obiettivo sarebbe di incassare 13-15 milioni, accettando eventualmente anche una proposta di prestito oneroso con obbligo di riscatto.

Laxalt, domani l’agente a Casa Milan

Sulle tracce di Laxalt ci sono Atalanta, Fiorentina e Fenerbahce. Il club bergamasco ha fatto un’offerta di prestito che è stata respinta dal Milan. Invece i viola devono prima cedere Cristiano Biraghi (cercato dall’Inter) per poi andare all’assalto di un altro laterale sinistro difensivo. Per quanto riguarda la squadra di Istanbul, dalla Turchia hanno fatto sapere che c’è stato un contatto positivo con l’agente e adesso servirebbe trovare l’accordo tra le due società.

Ariel Krasouski, procuratore di Laxalt, domani dovrebbe incontrare il Milan per discutere del futuro del calciatore. Oggi il quotidiano Corriere dello Sport conferma che il summit dovrebbe avvenire e ci possono essere novità importanti. Vedremo se ci sarà un’accelerata per la cessione del mancino sudamericano.

Tuttosport – Calhanoglu, sondaggio del Lipsia con l’agente