Home Calciomercato Milan Milan, colpo Everton difficile: diritti economici divisi tra quattro soggetti

Milan, colpo Everton difficile: diritti economici divisi tra quattro soggetti

Calciomercato Milan: arrivare ad Everton Sousa Soares, soprannominato Cebolinha, non è facile. Il prezzo del talento del Gremio è molto elevato.

Everton Sousa Soares cebolinha
Everton Sousa Soares (©Getty Images)

Non è un mistero l’apprezzamento di Leonardo nei confronti di Everton Sousa Soares e neanche il suo desiderio di portarlo al Milan. Poi il dirigente brasiliano ha lasciato il club per tornare al PSG e la trattativa si è interrotta.

Il talento del Gremio de Porto Alegre era ritenuto l’esterno offensivo ideale per il 4-3-3 rossonero. Poi sono state fatte scelte diverse e comunque il Milan non ha mai avuto le risorse necessarie per fare l’investimento. Un bilancio in costante passivo e la necessità di rientrare al più presto dentro i vincoli del Fair Play Finanziario impongono alla dirigenza di fare un calciomercato ben ragionato.

Correa, anche oggi niente allenamento: ma il Milan resta lontano

Calciomercato Milan, Everton Cebolinha lontano: i dettagli

Nelle scorse ore sono emersi nuovi contatti che il Milan avrebbe avuto per Everton, date le difficoltà nell’arrivare all’obiettivo numero 1 Angel Correa. Ormai è risaputo che l’argentino dell’Atletico Madrid è il preferito, però con i Colchoneros non c’è alcun accordo economico e dunque la dirigenza rossonera deve ragionare pure su delle alternative.

Cebolinha sarebbe un colpo ideale per l’attacco di Marco Giampaolo, sia nell’ottica di un ritorno al 4-3-3 che di conferma del 4-3-1-2 visto che lui sa giocare pure da seconda punta eventualmente. Il classe 1996 è stato un grande protagonista dell’ultima Copa America 2019 vinta proprio dal suo Brasile e sogna un trasferimento in Europa.

Tuttavia, assicurarsi Everton non è affatto facile. Infatti i diritti economici sul suo cartellino sono suddivisi tra quatto differenti soggetti: Gremio de Porto Alegre (50%), Fortaleza (10%), procuratore (30%) e un investitore (10%). Per il Milan risulta complicato impostare una trattativa di questo tipo a pochi giorni dal termine della finestra estiva del calciomercato. Troppe parti con le quali doversi accordare e troppo alto l’investimento richiesto, visto che il Gremio vorrebbe 40 milioni di euro per la propria fetta. Ci sembra alquanto improbabile che il Diavolo riesca ad assicurarsi Cebolinha.