Ag. Veretout: “Milan vicino, ma la Roma ha fatto l’impossibile”

Il centrocampista francese della Roma è stato cercato insistentemente anche dal Milan, come confermato oggi dal suo agente.

Jordan Veretout
Jordan Veretout (©Getty Images)

A sorpresa è stato uno dei nomi più gettonati e chiacchierati della sessione di calciomercato estiva 2019, soprattutto nella fase iniziale di questa.

Jordan Veretout per alcune settimane ha scaldato gli animi e le voci degli esperti di mercato e riempito le pagine dei quotidiani sportivi. Il suo destino, sicuramente lontano dalla Fiorentina, è rimasto avvolto nel mistero per diverso tempo, visto anche l’intrigo di trattative che si era creato.

Milan, Giampaolo tifa Polonia aspettando il vero Piatek

Intrigo Veretout: l’agente racconta i retroscena

Alla fine Veretout ha scelto la Roma, capace di trovare l’accordo contrattuale col centrocampista classe ’93 e anche quello economico con la Fiorentina, per un’operazione complessiva da circa 19 milioni di euro.

Oggi il suo agente Mario Giuffredi, che ha seguito con grande enfasi e impegno tutte le trattative, ha raccontato a Tuttomercatoweb.com le verità ed i retroscena della lunga estate del suo assistito, cercato fortemente anche dal Milan.

Queste le spiegazioni del procuratore: “Più che difficile, è stata la trattativa più snervante, quella che mi ha fatto incazzare di più per tanti motivi. Però quando poi si chiudono queste sono le operazioni che ti danno anche più soddisfazioni. Il Milan, il Napoli e l’Olympique Lione erano le altre tre squadre che lo volevano, quelle più vicine. Poi ne erano uscite anche altre, ma io ho sempre detto che i giocatori devono andare dove veramente li vogliono. La Roma ha fatto l’impossibile per prenderlo”.

Dunque i rossoneri sono usciti di scena nella corsa a Veretout per due motivi: impossibile pareggiare l’offerta della Roma in quella fase di mercato, ma soprattutto il club ha scelto di virare su Ismael Bennacer come rinforzo per la cabina di regia.

Sportmediaset – Milan, via ai rinnovi: Donnarumma la priorità