Milan, Hernandez si scalda: prima il trasloco, poi il Verona

Il terzino francese Theo Hernandez non vede l’ora di rientrare: la settimana che verrà sarà decisiva per il suo debutto in rossonero.

Theo Hernandez AC Milan
Theo Hernadez (foto acmilan.com)

Il bellissimo gol al Novara, lo spezzone contro il Bayern Monaco e poi l’infortunio alla caviglia che lo ha tolto di mezzo per tutto il resto della preparazione estiva.

Theo Hernandez, uno dei primi acquisti estivi del Milan, non ha ancora avuto modo di mettersi seriamente in mostra. Il terzino francese, voluto fortemente da Paolo Maldini che lo ha strappato per 20 milioni dal Real Madrid, ora scalpita per rientrare e da giorni sta facendo pubblicamente il countdown sui ‘social’ per annunciare il suo ritorno in campo.

Il laterale francese, come ha scritto oggi la Gazzetta dello Sport, è considerato nei piani tecnico-tattici del Milan il terzino ideale: giovane, spigliato, bravo in fase offensiva. Hernandez sa bene però che dovrà sfidare e cercare di superare nelle gerarchie un certo Ricardo Rodriguez, vero e proprio intoccabile nelle ultime due stagioni in casa rossonera.

Ma l’ex Real non è affatto spaventato dalla concorrenza: ha carattere e grinta da vendere, è stato bollato come un ‘bad boy’ dagli atteggiamenti poco ortodossi ma in realtà da quando è sbarcato a Milanello si è sempre comportato con rispetto e professionalità assoluta.

La prossima settimana sarà decisiva per il suo debutto: Hernandez avrà tempo di traslocare dall’albergo vicino Milanello che lo ospita da luglio scorso verso la sua prima vera abitazione in città. Poi proverà a rendersi disponibile per la trasferta con l’Hellas Verona (domenica 15 settembre, ore 20:45) con l’intento di calcare per la prima volta i campi di Serie A da protagonista.

Insomma il giovane Theo conta i giorni, così come il Milan che vuole finalmente scoprire il talento puro di questo difensore esterno di cui si parla un gran bene.

Rebic, jolly riservato che vuole conquistare il Milan