Ante Rebic è l’ultimo acquisto messo a segno dal Milan, proprio nell’ultima giornata della finestra estiva del calciomercato. Uno scambio di prestiti biennale che ha portato lui in rossonero e André Silva all’Eintracht Francoforte.

L’attaccante croato in questi giorni ha conosciuto per la prima volta il centro sportivo Milanello. Mercoledì ha svolto un allenamento personalizzato, dopo il doppio impegno con la Croazia. Invece ieri ha iniziato a lavora in gruppo agli ordini di mister Marco Giampaolo. Sicuramente sarà convocato per Hellas Verona-Milan, ma partirà dalla panchina.

Intanto oggi proprio a Milanello ci sarà la conferenza stampa di presentazione ufficiale di Rebic come nuovo giocatore rossonero. Alle 14:15 l’appuntamento, che il club consentirà di seguire ai propri tifosi tramite la nuova app e la pagina ufficiale Facebook. Sarà interessante sentire le sue dichiarazioni per questa terza sua esperienza in Italia. Infatti, in passato aveva già indossato le maglie di Fiorentina ed Hellas Verona senza brillare.

Sicuramente Rebic ha tanta voglia di dimostrare di essere da Milan. Le tre stagioni trascorse in Germania con l’Eintracht Francoforte lo ha fatto maturare parecchio. Non a caso è costantemente convocato dalla Croazia ed era presente all’ultimo Mondiale 2018, concluso al secondo posto dalla sua nazionale.

L’attaccante classe 1993 offre a Giampaolo più soluzioni nel reparto offensivo. Infatti, è un calciatore molto duttile. Predilige partire come esterno offensivo sinistro, però sa agire pure più centralmente sia da seconda punta che eventualmente da prima. La duttilità è un suo grande pregio, alla quale abbina anche ottime doti fisico-atletiche e anche tecniche.

Milan, ci sono Quarta e Camavinga nel mirino di Moncada