Home Calciomercato Milan Milan, obiettivi Celik e Sidibé per gennaio. Rodriguez può partire

Milan, obiettivi Celik e Sidibé per gennaio. Rodriguez può partire

Milan, il club cerca un terzino destro per gennaio. Ma sull’altra fascia può esserci una cessione: Ricardo Rodriguez, infatti, non digerisce la panchina. 

Mehmet Celik
Mehmet Celik (©Getty Images)

Milan, è Mehmet Celik l’osservato speciale per gennaio. Lo ribadisce Tuttosport oggi in edicola. Si tratta di un terzino destro, un profilo ritenuto necessario dalla dirigenza dopo questo avvio di stagione.

La partenza non positiva di Davide Calabria e lo scarso impiego di Andrea Conti, infatti, hanno portato la direzione sportiva a fare altre valutazioni. E così – rivela Ts – lo scouting milanista è già attivo per trovare un nuovo profilo ritenuto idoneo per migliorare il reparto.

Milan, i primi obiettivi per gennaio

Ma il nome di Celik starebbe già prendendo quota nelle gerarchie. Classe 97, è attualmente in forza al Lilla da cui è già arrivato Rafael Leão. 34 presenze con un gol e cinque assist alla prima stagione, 9 con due assist in questa seconda in corso. Acquistato per 2 dal Instanbulspor nel 2016, oggi è valutato circa 20 milioni di euro.

Ieri il Milan lo ha monitorato ieri durante Francia-Turchia, dove il giocatore è partito anche titolare. La società continuerà a visionarlo nelle prossime settimane, per poi decidere se affondare o meno il colpo oppure virare su nomi alternativi, tipo il francese Djibril Sidibé del Monaco in prestito all’Everton.

Ma occhio anche alla fascia sinistra come riferisce il quotidiano. Va infatti monitorata la situazione di Ricardo Rodriguez, il quale non gradisce lo status di riserva Theo Hernandez. Potrebbe quindi salutare nella prossima sessione, ma molto dipenderà da che tipo di offerte arriveranno in Casa Milan. Bundesliga e Premier League sono mete gradite, ma la società non è intenzionato nel cederlo in prestito.

Rodriguez – rivela il quotidiano – già in estate è stato vicino all’addio destinazione West Ham: la proposta era di un prestito oneroso per 3 milioni con diritto di riscatto tra i 12 e i 14, ma non è stata trovata la quadra per perfezionare l’affare. Ora se la situazione non cambierà fino a gennaio, chiederà la cessione.

Albertini: “Milan, basta ripartire sempre da zero. Imita la Juventus”