Commisso: “Stavo acquistando il Milan, ecco la mia offerta a Li”

Rocco Commisso ribadisce che nel 2018 fu vicino a comprare il Milan da Yonghong Li, spiegando anche dei dettagli sull’offerta fatta al cinese.

Rocco Commisso presidente della Fiorentina
Rocco Commisso (©Getty Images)

Rocco Commisso era un personaggio già noto in Italia prima di acquistare la Fiorentina. Infatti, oltre ad essere un imprenditore di successo, aveva provato a comprare il Milan nell’estate 2018.

Tutti ricordano le difficoltà finanziarie attraversate dall’allora proprietà cinese rappresentata da Yonghong Li. Si parlava della possibilità che il club venisse venduto, evitando che Elliott Management Corporation lo rilevasse tramite l’escussione su pegno presente sulle azioni. Nonostante delle trattative, però, alla fine l’ex presidente ha perso il Milan e lo ha consegnato nelle mani del fondo americano.

Oggi Commisso a Radio Anch’io Sport ha confermato di essere stato vicino a diventare il nuovo proprietario rossonero: «Eravamo quasi alla firma con questo mister Li. L’offerta – ha detto – era buonissima. Lui teneva una percentuale di proprietà, senza mettere soldi. Io mettevo i soldi. Un giorno dovevamo firmare i documenti, ma lui ha detto no. Pensavamo avesse avuto un’offerta migliore della nostra. Due settimane hanno mandato via lui. Mai viste queste cose. Elliott si è preso il Milan e di questo mister Li non si è più sentito».

La vicenda è poco chiara, dato che Yonghong Li ha preferito perdere il club così invece di provare a venderlo. Su di lui pendono anche delle indagini e bisognerà vedere se emergerà qualcosa. Intanto Commisso ha acquistato la Fiorentina e progetta di portarla ai piani alti della Serie A, anche se non sarà affatto semplice.

Wanda Nara rivela: “Icardi poteva finire al Milan”