Home Calciomercato Milan Smalling, sondaggio del Milan: il piano della Roma

Smalling, sondaggio del Milan: il piano della Roma

Il Milan sarebbe sulle tracce di Smalling della Roma. I giallorossi però sono già pronti ad acquistarlo a titolo definitivo dal Manchester United.

smalling sondaggio milan
Chris Smalling (©Getty Images)

Chris Smalling è una delle sorprese più interessanti di questo inizio di Serie A. Preso dalla Roma dal Manchester United in prestito secco per 3 milioni, il difensore portava con sé più di una perplessità, ma fino ad ora le sue prestazioni hanno convinto tutti.

Tutti, compreso le altre squadre. Infatti oggi Il Tempo parla di un sondaggio da parte di Milan e Inter per il centrale: un giocatore che ha grande esperienza e che ha delle caratteristiche sempre difficili da trovare per quel ruolo. Questo interesse delle milanesi hanno acceso un campanello d’allarme in casa giallorossa, tanto che Gianluca Petrachi ha già preso i contatti con lo United per provare l’acquisto a titolo definitivo. Ricordiamo che non c’è alcuna opzione di acquisto, quindi bisognerà trattare un nuovo accordo. A gennaio potrebbero esserci già i primi risvolti.

Nuovo San Siro, venerdì l’approvazione del ‘pubblico interesse’: le ultime 

Milan, la verità su Smalling

Il Milan avrebbe bisogno di un rinforzo in difesa perché Musacchio non dà garanzie tecniche, Mattia Caldara invece fisiche. In mezzo c’è Léo Duarte, che è ancora tutto da scoprire. Nel merito di un mercato improntato sulla ricerca di giocatori di esperienza, Smalling potrebbe essere una buona idea, ma al momento la Roma non ha intenzione di lasciarselo sfuggire. Petrachi ha intenzione di offrire 12-13 milioni allo United per l’acquisto a titolo definitivo, ma è probabile che i Red Devils vogliano aspettare per provare a chiedere di più.

Difficile quindi l’inserimento del Milan in questa operazione. i rossoneri adesso hanno la testa soltanto su questioni di campo, come ha giustamente detto Boban giovedì sera. Per gennaio c’è ancora tempo, la società rossonera farà le proprie valutazioni e capirà come agire. I rinforzi servono per forza e qualcosa il club farà, ma non aspettiamoci grandi colpi. Smalling è sicuramene possibile a livello di costi, ma non lo è per altri aspetti. In ogni caso in difesa serve un nuovo elemento.

Milan, Piatek e Leão ‘separati’ da Pioli: il motivo