Home Milan News SONDAGGIO – Milan a tre in difesa: Rodriguez può tornare utile?

SONDAGGIO – Milan a tre in difesa: Rodriguez può tornare utile?

Nuovo sondaggio di MilanLive.it in vista del cambio modulo che Stefano Pioli potrebbe attuare. Ricardo Rodriguez può tornare utile? 

Stefano Pioli pensa a un cambio modulo da attuare nelle prossime partite, che nello specifico comporterebbe una difesa a tre. Un’idea che in fase di costruzione, la squadra ha già provato. Adesso però potrebbe essere uno schieramento più stabile.

In particolare si pensa a coprire la zona che Theo Hernandez può lasciare sguarnita visto che viene spesso lasciato più libero di offendere in costruzione. E proprio dalla sua zona, anche se il francese non era tra i colpevoli, sono nati i due gol di Immobile e Correa nell’ultimo Milan-Lazio.

La possibilità di una difesa a tre era già stata ipotizzata, discussa e provata dallo stesso Gennaro Gattuso nel corso della scorsa stagione. Ma le caratteristiche di quella squadra, soprattutto sulla sinistra, non erano all’altezza della situazione. Con un Hernandez in più, adesso, il tentativo può essere messo in pratica con maggiore continuità e volontà da parte di tutti gli interpreti.

Rodriguez nella difesa a tre: l’analisi

Se Stefano Pioli dovesse passare ad una difesa a tre più stabile e organizzata sin dall’inizio, potrebbe tornare utile un giocatore che sin qui è stato relegato in panchina: Ricardo Rodriguez.

Lo svizzero è stato sempre titolare nella scorsa stagione con Gattuso, anche e soprattutto per assenza di alternative. All’inizio di questa stagione è stato utilizzato da Marco Giampaolo, e poi messo in panchina non solo dopo i primi gravi errori, ma anche per via del rientro dall’infortunio di Theo Hernandez.

E Rodriguez adesso potrebbe tornare ancora utile, ma non da terzino, bensì da terzo centrale di sinistra. Un ruolo in cui la scorsa stagione si è trovato maggiormente a suo agio, ma che Gattuso non ha potuto riproporre con continuità per altri motivi.

Adesso la rosa è ben più attrezzata per provare questo “nuovo” modulo, soprattutto ora che sulla fascia mancina ha la possibilità di schierare Theo Hernandez. Il francese avrebbe maggiore manovra offensiva, meno pensieri difensivi e quindi le spalle coperte.

Pioli e le responsabilità di un cambio modulo

A prescindere dal modulo, speriamo che il Milan possa presto trovare la quadra. Cambiare schieramento in una partita così importante e difficile come quella in casa della Juventus, potrebbe essere un rischio. Ma il mister ha dimostrato di avere le spalle forti per prendersi certe responsabilità.

La squadra lo segue e crede nel lavoro di tutto lo staff del tecnico parmigiano. E anche i tifosi dovrebbero cominciare a dargli fiducia, anziché scrivere i soliti – e inutili – #PioliOut che fanno male solo e soltanto alla squadra per la quale  dicono di tifare.

Il Milan di Pioli con il 3-4-2-1: l’analisi