Home Calciomercato Milan Gazzetta – Proposto Rakitic al Milan: la risposta dei rossoneri

Gazzetta – Proposto Rakitic al Milan: la risposta dei rossoneri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Il Barcellona avrebbe proposto Rakitic al Milan. Risposta fredda da parte dei rossoneri a causa dell’ostacolo ingaggio.

Ivan Rakitic
Ivan Rakitic (©Getty Images)

Gennaio si avvicina e il Milan ha bisogno urgente di rinforzi. Si cercano uomini di personalità che possano risollevare le sorti del Diavolo, destinato all’ennesima stagione anonima.

Zlatan Ibrahimovic è il primo nome per quanto riguarda l’attacco, ma ci sono anche gli altri reparti da sistemare. A centrocampo in estate il sogno era Luka Modric, adesso l’attenzione potrebbe spostarsi da Madrid a Barcellona: Ivan Rakitic è un’occasione più unica che rara. Perché lui vuole andar via e perché il Barça ha aperto alla cessione. E, nel frattempo, ha iniziato a proporlo ad altre squadre. Fra queste ci sarebbe proprio il Milan, ma non solo.

RETROSCENA SU GATTUSO: “MI DISSE CHE AVEVA GIOCATORI SENZA ATTRIBUTI”

Rakitic-Milan, ostacolo ingaggio

Stando a quanto scrive Nicolò Schira, giornalista della Gazzetta dello Sport ed esperto di calciomercato, nelle ultime settimane il Barcellona avrebbe proposto Rakitic a tre squadre: Inter, Manchester United e, appunto, Milan. Pare che entrambe le milanesi abbiano risposto in maniera negativa: per i rossoneri l’ostacolo è l’ingaggio da 5,5 milioni, mentre per i nerazzurri c’è l’opposizione di Antonio Conte che preferisce altri profili.

Un giocatore come Rakitic sarebbe perfetto per il centrocampo del Milan. Porterebbe qualità e soprattutto mentalità: ha tantissima esperienza ed è abituato a vincere. In rossonero troverebbe poi Zvonimir Boban, leggenda della Croazia, e questo è un fattore da tenere fortemente in considerazione. Ma l’ostacolo ingaggio è troppo forte per Ivan Gazidis ed Elliott Management, che spingono per continuare sulla linea dei giovani e dei costi contenuti.

Se davvero il Milan ha intenzione di prenderlo, c’è bisogno che Paolo Maldini e la dirigenza si inventi qualcosa. Il Barcellona potrebbe accettare di cederlo in prestito e magari aiutare per il pagamento dello stipendio; d’altra parte lo stesso Rakitic potrebbe convincersi ad abbassare le pretese. Troppi incastri per un puzzle che difficilmente prenderà corpo, ma resta una pista da seguire.


SUSO E ROMAGNOLI A RAIOLA: SI COMPLICANO I RINNOVI?